SPIRITO TRAIL • Condromalacia femoro rotulea

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

Condromalacia femoro rotulea

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: NoTrail

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda Springer » 15/07/2014, 11:50

gogo ha scritto:Reduce dalla visita di stamane: ebbene, il "luminare" mi ha finalmente tranquillizato!!!
Intanto è uno che corre tutti i giorni da 30 anni, secondariamente segue anche atleti veri ( era al seguito di Capello con la nazionale russa in Brasile ) e terzo non ha voluto nè vedere nè sapere niente di quanto dettomi o accadutomi negli ultimi 2 mesi; ha semplicemente tastato e testato il ginocchio!!!
Dopodichè ha voluto sapere che sport faccio e quanto mi alleno e poco altro; ebbene la diagnosi è questa: il menisco è salvo, la muscolatura è ancora buona, il ginocchio è stabile, ecc. ecc., l'unica cosa è che piegando il ginocchio la mia rotula si sposta leggermente verso l'esterno e comprime un pò la cartilagine, CHE E' INFIAMMATA!!!
Per cui mi ha obbligato a smettere di fare trail lunghi e lunghissimi senza un adeguato allenamento e potenziamento dei quadriciti: effettivamente fare solo gare da 30km in su uscendo solo la domenica sapevo che prima o poi mi sarei spaccato!!!!
Per cui per ora va bene la bici, il nuoto e anche la corsa ( 10-15km in piano ) ma da oggi se voglio continuare a fare questo sport devo sempre fare potenziamento e aggiungere almeno 2 uscite settimanali!
Per continuare, ora devo fare ghiaccio, argilla e se voglio magnetoterapia ma soprattutto esercizi anche in casa di rafforzamento del quadricipite.


Ho deciso di fidarmi pienamente di lui, sono felice perchè ad agosto farò tutto lo sport che vorrò e a settembre voglio tornare a gareggiare!!!

Devo ritagliarmi lo spazio ( da lavoro e famiglia ) per allenarmi, devo farlo caxxo!!!


Le identiche cose dette a me (eccetto discorso rotula)...i tempi di recupero sono lunghi anche 6/8 mesi...caro Marco se fossi in te non mi farei operare...segui questi saggi consigli ;) ;)...tornerai a correre...al 100%!!!!!
Avatar utente
Springer
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 21/09/2010, 16:32

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda flavio » 15/07/2014, 12:11

Mia moglie che non corre, soffre di condropatia ad un ginocchio (senza crociato e menisco per incidente sciistico). Consigli dell'ortopedico marsigliese che ha anche operato Ronaldo e di altri luminari interpellati negli ultimi 5 anni tra cui Herbert Schonuber: non avere nemmeno un etto in più (lei e' comunque 49 kg), potenziare quadricipite e soprattutto gluteo con elettrostimolatore, bici e pedana vibrante sussultoria (non ondulatoria che distrugge), camminare il meno possibile in discesa. L'unico vero rimedio - sostengono - è il trapianto di cellule staminali (quando sarà possibile in Italia), quello di cartilagine è un palliativo nei casi gravi.
Io, che ho 51 anni, che pratico skialp a livello intenso da 30 anni ed ho praticato skyrunning dal 1996 (!), iniziando ad avvertire qualche dolore alle ginocchia e spaventato dalla diagnosi a mia moglie, ora mi dedico solo al vertical KM allenandomi rigorosamente solo in salita (anche 3000 D+) a piedi, con gli sci da skialp o con gli skiroll. Risultato dell'aver tolto ogni corsa in discesa: le mie ginocchia sembrano tornate nuove! La discesa usura, ed i lunghissimi ancor di più. E non c'è modo di evitare: con poco allenamento si aumentano i microtraumi usuranti, con molto ci si usura allenandosi! E' un dato di fatto, poi ognuno fa le proprie scelte.
flavio
 
Messaggi: 463
Iscritto il: 06/09/2010, 13:22

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda Springer » 15/07/2014, 12:56

flavio ha scritto:Mia moglie che non corre, soffre di condropatia ad un ginocchio (senza crociato e menisco per incidente sciistico). Consigli dell'ortopedico marsigliese che ha anche operato Ronaldo e di altri luminari interpellati negli ultimi 5 anni tra cui Herbert Schonuber: non avere nemmeno un etto in più (lei e' comunque 49 kg), potenziare quadricipite e soprattutto gluteo con elettrostimolatore, bici e pedana vibrante sussultoria (non ondulatoria che distrugge), camminare il meno possibile in discesa. L'unico vero rimedio - sostengono - è il trapianto di cellule staminali (quando sarà possibile in Italia), quello di cartilagine è un palliativo nei casi gravi.
Io, che ho 51 anni, che pratico skialp a livello intenso da 30 anni ed ho praticato skyrunning dal 1996 (!), iniziando ad avvertire qualche dolore alle ginocchia e spaventato dalla diagnosi a mia moglie, ora mi dedico solo al vertical KM allenandomi rigorosamente solo in salita (anche 3000 D+) a piedi, con gli sci da skialp o con gli skiroll. Risultato dell'aver tolto ogni corsa in discesa: le mie ginocchia sembrano tornate nuove! La discesa usura, ed i lunghissimi ancor di più. E non c'è modo di evitare: con poco allenamento si aumentano i microtraumi usuranti, con molto ci si usura allenandosi! E' un dato di fatto, poi ognuno fa le proprie scelte.


Parole Sante...da tenere sempre a mente!!!!
Avatar utente
Springer
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 21/09/2010, 16:32

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda -MARC0- » 16/07/2014, 13:26

Springer ha scritto:
Le identiche cose dette a me (eccetto discorso rotula)...i tempi di recupero sono lunghi anche 6/8 mesi...caro Marco se fossi in te non mi farei operare...segui questi saggi consigli ;) ;)...tornerai a correre...al 100%!!!!!

Ciao Springer, ti ringrazio per l'intervento che mi sta facendo riflettere. Vorrei chiederti però che cosa faresti. Aspetteresti? Che cosa, che passi da solo? Ormai , a parte i primi 2 mesi circa di dolore intenso, non ho avvertito miglioramenti se non passeggeri. :!:
Non so che dire...

Grazie!
Avatar utente
-MARC0-
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 11/12/2013, 13:26
Località: GENOVA

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda -MARC0- » 16/07/2014, 13:31

flavio ha scritto:......ora mi dedico solo al vertical KM allenandomi rigorosamente solo in salita (anche 3000 D+) a piedi, con gli sci da skialp o con gli skiroll.


Flavio, io abito in Liguria, ho i monti sull'uscio di casa, le salite non mancano ma ti giuro che ci ho pensato e ripensato....ma come fai a correre solo in salita? come ci torni a casa?
Sembrano domande scherzose ma per uno che come me corre alle 5 del mattino non posso di certo farmi venire a prendere da mia moglie o prendere un autobus!
Io se vado sempre in salita a casa non ci torno più! :lol:
Avatar utente
-MARC0-
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 11/12/2013, 13:26
Località: GENOVA

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda flavio » 16/07/2014, 15:53

-MARC0- ha scritto:
flavio ha scritto:......ora mi dedico solo al vertical KM allenandomi rigorosamente solo in salita (anche 3000 D+) a piedi, con gli sci da skialp o con gli skiroll.


Flavio, io abito in Liguria, ho i monti sull'uscio di casa, le salite non mancano ma ti giuro che ci ho pensato e ripensato....ma come fai a correre solo in salita? come ci torni a casa?
Sembrano domande scherzose ma per uno che come me corre alle 5 del mattino non posso di certo farmi venire a prendere da mia moglie o prendere un autobus!
Io se vado sempre in salita a casa non ci torno più! :lol:


Mi faccio recuperare da mia moglie qualche volta, altrimenti andando in due amici scegliamo percorsi tipo VK con salitona di un migliaio di metri di dislivello o anche più che termina vicino a strada: portiamo un'auto o la MTB in cima per scendere dopo. Oppure mi alleno con amici fondisti che hanno il pulmino per il ritorno, loro con skiroll ed io a piedi. Si fa come si può.
flavio
 
Messaggi: 463
Iscritto il: 06/09/2010, 13:22

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda biglux » 16/07/2014, 17:09

-MARC0- ha scritto:
flavio ha scritto:......ora mi dedico solo al vertical KM allenandomi rigorosamente solo in salita (anche 3000 D+) a piedi, con gli sci da skialp o con gli skiroll.


Flavio, io abito in Liguria, ho i monti sull'uscio di casa, le salite non mancano ma ti giuro che ci ho pensato e ripensato....ma come fai a correre solo in salita? come ci torni a casa?
Sembrano domande scherzose ma per uno che come me corre alle 5 del mattino non posso di certo farmi venire a prendere da mia moglie o prendere un autobus!
Io se vado sempre in salita a casa non ci torno più! :lol:

Se anche tu non ha la moglie che ti recupera (a me farebbe una pernacchia!) e corri quasi sempre da solo, l'unica soluzione possibile, dopo il "vertical" di giornata, potrebbe essere quella escogitata da questo climber per battere in discesa un Audi RS4 senza danneggiare le ginocchia (dal minuto 11): https://m.youtube.com/watch?v=BjaTCMJ8YKg :lol:
Avatar utente
biglux
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 28/10/2010, 16:25

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda Springer » 17/07/2014, 10:02

-MARC0- ha scritto:
Springer ha scritto:
Le identiche cose dette a me (eccetto discorso rotula)...i tempi di recupero sono lunghi anche 6/8 mesi...caro Marco se fossi in te non mi farei operare...segui questi saggi consigli ;) ;)...tornerai a correre...al 100%!!!!!

Ciao Springer, ti ringrazio per l'intervento che mi sta facendo riflettere. Vorrei chiederti però che cosa faresti. Aspetteresti? Che cosa, che passi da solo? Ormai , a parte i primi 2 mesi circa di dolore intenso, non ho avvertito miglioramenti se non passeggeri. :!:
Non so che dire...

Grazie!

Ciao Marco...non hai tante alternative alla pazienza...farsi operare perchè???....uno stato infiammatorio ( dal dolore intenso sei passato ad un dolore più sopportabile...questo è un miglioramento..) regredisce solo non stressando la parte dolorante...se ti può interessare, per togliermi ogni dubbio, settimana prossima faccio una "visita biomeccanica con analisi cinematica degli arti inferiori"...la fanno anche con impegnativa ma i tempi di attesa sono infiniti...
Avatar utente
Springer
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 21/09/2010, 16:32

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda -MARC0- » 17/07/2014, 10:41

Springer, i tuoi interventi sono un ottimo spunto di riflessione ti assicuro. Ascolto volentieri i punti di vista di tutti e con calma cerco di trarre le conclusioni per me più giuste e il tuo intervento mi sta facendo molto pensare.
I punti che mi stanno facendo uscire di testa sono 2:
- Non sapere cosa causa il dolore
- Dopo 7 mesi sono sempre zoppicante a giorni alterni

Se sapessi da cosa dipende potrei stare altri 6 mesi in pausa per far guarire il ginocchio, tanto il 2014 l'ho dato per perso già da qualche mese, ma il non sapere se guarirò e in quanto tempo mi fa impazzire.
E se avessi dei frammenti di cartilagine? Mi ritroverei a Gennaio 2015 sempre allo stesso punto. E se...e se...

Non mi piace l'idea di farmi operare (a chi piace?) però pare sia l'unico modo per capire la causa.
Avatar utente
-MARC0-
 
Messaggi: 99
Iscritto il: 11/12/2013, 13:26
Località: GENOVA

Re: Condromalacia femoro rotulea

Messaggioda Springer » 17/07/2014, 20:50

Se nn l'hai ancora letto compra "Born to run" in italiano...è uscito da poco...ci sono spunti di riflessione importanti sul perchè ci infortuniamo sempre più spesso ;) ;) ...una lettura molto interessante!!!
Avatar utente
Springer
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 21/09/2010, 16:32

Torna a Allenamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti