SPIRITO TRAIL • Antinfiammatori e 100 miglia

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

Antinfiammatori e 100 miglia

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: NoTrail

Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda fifty » 20/01/2017, 11:33

Leggo su un blog di un concorrente che per finire una recente 100 miglia in quel di Trieste ha fatto ricorso più volte a OKI per combattere il dolore, preesistente, a un ginocchio.
A parte lo scontato aspetto etico, cioè che senso ha, in particolar modo per chi non ha ambizioni di classifica, assumere sostanze pur di terminare una gara alla quale il tuo fisico ha già detto stop prima ancora di partire.
E mettendo da parte anche l'aspetto muscolare/articolare, e cioè che così facendo rischi anche l'aggravarsi della tua patologia.
A parte questo dicevo, mi chiedevo se vi sono delle controindicazioni all'assunzione di antinfiammatori durante sforzi così esasperati, che ne so, a livello renale o altro...
Avatar utente
fifty
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 14/03/2014, 18:06
Località: Matajur

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda gomitolo » 16/02/2017, 8:33

L'assunzione di antinfiammatori potrebbe portare "sempre" delle complicanze, tra cui nefriti e ridotta funzionalità renale....quindi sotto sforzo con un'idratazione non adeguata potrebbe essere ancora peggio.
Detto ciò, ad ogni gara vedo gente che prende antinfiammatori per proseguire e mi sembra una caxxata enorme rischiare qualcosa solo per arrivare 199esimo.
Avatar utente
gomitolo
 
Messaggi: 127
Iscritto il: 07/04/2012, 1:48

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda mircuz » 16/02/2017, 10:43

Personalmente non mi piace assumere farmaci se non veramente necessari, ma a parte questo, non mi scandalizzo di certo per qualcuno che si prende un antinfiammatorio o un antidolorifico durante una gara. Io li porto sempre nello zaino anche se non mi è mai capitato di averne bisogno. I rischi per la salute sono già compresi nel "pacchetto ultratrail" a mio avviso....A volte poi se stai male l'opzione "mi ritiro" comporta lo stesso il farsi un bel po' di km, quindi perché non dovrei attrezzarmi al bisogno? Oppure vogliamo considerare il caso di molte donne che magari proprio quel giorno hanno i loro disturbi mensili. Non faccio la gara che preparo da mesi? Ma per favore!
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1066
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda deeago » 18/02/2017, 12:08

Il buon senso non lo insegnano a scuola, però credo che a 30-40 o 50 anni dovremmo averlo imparato.
Ci sarebbero troppi distinguo ed esempi da fare per definire bene quello che è giusto secondo me o qualcun altro, in assoluto.

Posso solo dire che personalmente preferisco tollerare i dolori, finché sono accettabili, poi mi fermo. Ho finito diverse gare soffrendo, ma ero sempre al di qua del limite. Finirne una per poi fermarmi due anni non mi pare una genialata.
Avatar utente
deeago
 
Messaggi: 3008
Iscritto il: 10/09/2010, 9:15
Località: MILANO

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda andard » 18/02/2017, 19:40

secondo me oltre al buon senso, penso che l'uso improprio di questi farmaci sia dovuto anche all'ignoranza sulle conseguenze
Avatar utente
andard
 
Messaggi: 426
Iscritto il: 16/09/2014, 20:03
Località: lago maggiore

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda mircuz » 20/02/2017, 12:04

Basta guardare le pubblicità in tv, antinfiammatori come se piovesse e senza il minimo accenno alla ricerca delle cause dell'infiammazione, quindi se uno lo prende in gara mi sembra molto meno grave rispetto a chi ha un'artrosi e lo prende tutti i giorni per avere una vita attiva (vedi pubblicità di cui sopra...). Che poi a cosa mi serve prendere un antinfiammatorio in gara? Se ho un dolore casomai prendo un antidolorifico, e l'antinfiammatorio lo rimando ai giorni successivi.
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1066
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda Sylvain IT » 20/02/2017, 12:31

mircuz ha scritto:Che poi a cosa mi serve prendere un antinfiammatorio in gara? Se ho un dolore casomai prendo un antidolorifico, e l'antinfiammatorio lo rimando ai giorni successivi.


Secondo me, il discorso rimane lo stesso...

E rimane anche lo stesso 'senza farmaci', è una questione di limiti e di dare una risposta alla semplice domanda: "ma ti stai davvero facendo del male di proposito?" (non considero quella del doping, ma sappiamo che siamo lì lì, vero?).

La risposta è SI. :mrgreen:

Il tipo che si prende l'antiinfiammatorio in gara pensa di no, il Mircuz che si prenderebbe l'antidolorifico (ma non l'antiinfiammatorio) pensa di no, il deeago che pensa che senza medicinali si sta sempre di qua pensa anche lui di no... però, in realtà, in quella oggettiva, ci si fa del male :idea:

Penso che ci siamo tutti fatti del male un giorno non cogliendo un segnale chiaro del nostro corpo mentre si faceva sport... e non soltanto in competizione!!!

Personalmente, non prendo medicinali legati alla mia pratica sportiva normale, proprio perché ho paura di 'farmi male': prendo qualcosa soltanto dopo l'infortunio, mai per il dolorino pensando che se c'é... ci sarà un suo perché... e per me il suo perché è uno soltanto farmi fermare!

Tuttavia penso sia molto molto difficile distinguere dolore da stanchezza da quello da infortunio... a maggior ragione negli ultra, immagino :lol:
Sylvain IT
 
Messaggi: 98
Iscritto il: 20/09/2016, 15:23

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda mircuz » 20/02/2017, 16:08

Io parto dal presupposto che fare ultra trail è abbastanza dannoso per il fisico. Non vale per tutti e non nella stessa misura, ma se ricerco il benessere fisico tramite una pratica sportiva allora faccio i trail da 20 km. Nel momento che con varie motivazioni si passa a distanze superiori alla maratona (ma anche meno se c'è molto dislivello), allora si sa che i danni sono maggiori dei benefici. Mi piace, lo faccio lo stesso? Sì,ma allora non scandalizziamoci per un uso moderato e alla bisogna di un antinfiammatorio-dolorifico!
Il discorso doping in questo caso non ha senso, a mio parere. Il doping si fa per fare meno fatica e magari per arrivare primo, l'antidolorifico lo prendo per portare a casa la pellaccia, per non scomodare il soccorso quando stringendo un po' i denti mi soccorro da solo!
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1066
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda IAmOnlyHappyWhenIFk » 20/02/2017, 20:57

Sylvain IT ha scritto:
mircuz ha scritto:Che poi a cosa mi serve prendere un antinfiammatorio in gara? Se ho un dolore casomai prendo un antidolorifico, e l'antinfiammatorio lo rimando ai giorni successivi.


Secondo me, il discorso rimane lo stesso...

E rimane anche lo stesso 'senza farmaci', è una questione di limiti e di dare una risposta alla semplice domanda: "ma ti stai davvero facendo del male di proposito?" (non considero quella del doping, ma sappiamo che siamo lì lì, vero?).

La risposta è SI. :mrgreen:

Il tipo che si prende l'antiinfiammatorio in gara pensa di no, il Mircuz che si prenderebbe l'antidolorifico (ma non l'antiinfiammatorio) pensa di no, il deeago che pensa che senza medicinali si sta sempre di qua pensa anche lui di no... però, in realtà, in quella oggettiva, ci si fa del male :idea:

Penso che ci siamo tutti fatti del male un giorno non cogliendo un segnale chiaro del nostro corpo mentre si faceva sport... e non soltanto in competizione!!!

Personalmente, non prendo medicinali legati alla mia pratica sportiva normale, proprio perché ho paura di 'farmi male': prendo qualcosa soltanto dopo l'infortunio, mai per il dolorino pensando che se c'é... ci sarà un suo perché... e per me il suo perché è uno soltanto farmi fermare!

Tuttavia penso sia molto molto difficile distinguere dolore da stanchezza da quello da infortunio... a maggior ragione negli ultra, immagino :lol:

Concordo su tutto.
Avatar utente
IAmOnlyHappyWhenIFk
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 05/09/2014, 9:23

Re: Antinfiammatori e 100 miglia

Messaggioda IAmOnlyHappyWhenIFk » 20/02/2017, 21:08

mircuz ha scritto:Io parto dal presupposto che fare ultra trail è abbastanza dannoso per il fisico. Non vale per tutti e non nella stessa misura, ma se ricerco il benessere fisico tramite una pratica sportiva allora faccio i trail da 20 km. Nel momento che con varie motivazioni si passa a distanze superiori alla maratona (ma anche meno se c'è molto dislivello), allora si sa che i danni sono maggiori dei benefici. Mi piace, lo faccio lo stesso? Sì,ma allora non scandalizziamoci per un uso moderato e alla bisogna di un antinfiammatorio-dolorifico!
Il discorso doping in questo caso non ha senso, a mio parere. Il doping si fa per fare meno fatica e magari per arrivare primo, l'antidolorifico lo prendo per portare a casa la pellaccia, per non scomodare il soccorso quando stringendo un po' i denti mi soccorro da solo!


Sono abbastanza d'accordo, ma sul punto "correre con il dolore", sono solo parzialmente d'accordo, perché come dice giustamente Sylvain IT, è difficile sapere se il sintomo è una spia per una cosa grave o meno.
Fortunatamente per ora non ho mai preso farmaci e spero di non farlo in futuro, ma ammetto che mi è capitato di "correre con il dolore", come è capitato a molti, consapevole di fare una cosa sbagliata o perlomeno rischiosa.
Per ora mi è andata bene, nel senso che a "correre con il dolore" non ho avuto conseguenze gravi, ma probabilmente sono solo stato fortunato.
Purtroppo a volte non è facile rinunciare a correre.
Avatar utente
IAmOnlyHappyWhenIFk
 
Messaggi: 576
Iscritto il: 05/09/2014, 9:23

Torna a Allenamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti