Trail Monte Casto: La Festa d’autunno

a cura della Redazione

L’ultimo week end di ottobre tutte le luci del mondo “trail” saranno puntate sui Mondiali che si svolgeranno a Geres in Portogallo. Ma in Italia si correrà una gara che è diventata una classica del Trail Running.

Il Trail Monte Casto è giunto infatti all’undicesima edizione. Sui sentieri della Valle Cervo e dell’Alta Valsessera in questi anni sono passati molti atleti di livello nazionale e internazionale protagonisti del nostro sport. In campo maschile, solo per citare i più conosciuti: Luca Carrara, Filippo Bianchi, Davide Cheraz, Danilo Lantermino, Fabio Di Giacomo, Ivan Geronazzo, Fabio Bazzana, Daniele Fornoni, Stefano Butti, Franco Collé, Silvano Fedel, Daniele Gaido,Diego Vuillermoz, Fabio Bonfanti, il francese Alexandre Daum, il nepalese Dawa Sherpa, i biellesi Maurizio Fenaroli, Enzo Mersi. E tra le donne: Sonia Locatelli, Sonia Glarey, Yulia Baykova, Scilla Tonetti, Federica Boifava, Cinzia Bertasa, Debora Cardone, Virginia Oliveri, Lisa Borzani, Cecilia Mora, Marina Plavan, Giuliana Arrigoni, Francesca Bellezza, Emanuela Brizio, le francesi Maud Gobert, Corinne Favre, Belinda Hall Doudet, Severine Bovero, le biellesi Marcella Belletti, Barbara Cravello.

Alla fine del mese di ottobre i colori dell’autunno sono gli assoluti protagonisti sui sentieri che portano prima alla Croce del Casto, poi all’alpeggio di Carcheggio, per salire poi al Bocchetto Sessera, da dove si può godere di una vista a 360° che spazia dalla pianura piemontese al Monviso. La parte all’interno dell’Alta Valsessera è sicuramente quella più spettacolare, gli effetti cromatici sono spettacolari, la vista si allunga fino alle Grigne. I passaggi alla Scheggiola, con il mitico ristoro abusivo, al Rifugio Piana del Ponte con il suo caratteristico ponte a schiena d’asino e alle favolose baite dell’Artignaga, valgono la giornata.

TMC (3)

E anche quest’anno il livello competitivo sarà veramente elevato.

Favorito d’obbligo sulla 46 Km è il lombardo Clemente Belinghieri, fresco vincitore di Eolo Trail e Presolana Trail, in gran forma, ci si aspetta da lui una gara da protagonista.

TMC (4)

Ma non avrà gioco facile vista la concorrenza, a partire dal francese Alexandre Daum, già vincitore ad Andorno.

La Lombardia schiererà altri big, dalla Valtellina saranno al via Giovanni Tacchini, Fabio Bongio, Saverio Monti, il comasco Stefano Butti, Stefano Radaelli, Fabio Di Giacomo.

Sarà di sicuro protagonista il trentino Gil Pintarelli, quest’anno secondo al Giir di Mont.

Mentre dal Veneto arriveranno Francesco Rigodanza, Ivano Molin e Matteo Grassi, e dal Trentino Francesco Trenti, fresco vinitore del trail degli eroi.

Nei top sono attesi anche i valdostani Fabrizio Roux, Diego Vuillermoz, Marco Bethaz, i piemontesi Michele Fantoli e Manuel Bortolas, e i biellesi Enzo Mersi e Maurizio Fenaroli.

 

Anche in campo femminile c’è una favorita, la piemontese Emanuela Brizio che ha fatto la storia dello skyrunning mondiale, ma che dovrà difendersi dalla lombarda Laura Besseghini, vincitrice quest’anno della durissima Dolomiti Skyrun e dalla trevigiana Silvia Serafini. Ma sono pronte a lottare per le prime posizioni anche la francese Belinda Hall Doudet, le piemontesi Lara Crivelli, Scilla Tonetti, Chiara Bertino, Marcella Belletti, Barbara Cravello e le lombarde Giuliana Arrigoni e Patrizia Pensa.

TMC (5)

Sui 21 km saranno al via Riccardo Borgialli, Michael Dola, Filippo Barazzuol, Andrea Nicolo, Ivan Camurri, Debora Cardone, Marina Plavan e Elisabetta Negra.

E tagliato il traguardo inizia la festa che contraddistingue questa gara, con pasta party e birra a go-go.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 21 ottobre o al raggiungimento degli 800 iscritti.

Tutte le info: http://mauscilla.it/