a cura della Redazione

L’appuntamento principe del week end era sicuramente il Campionato del Mondo Trail di Badia Prataglia, ma altre gare interessanti hanno avuto luogo a Tenerife, in Svizzera, nelle Dolomiti e in Valle d’Aosta. Riviviamole assieme attraverso i risultati, i nomi, le notizie.

 

tenerife

 

TENERIFE BLUETRAIL

A Tenerife nelle isole Canarie è andato di scena il Tenerife BlueTrail, 4 le distanze proposte (97 km 6410 m D+ / 66 km 3250 m D+ / 43 km 2350 m D+ / 19,9 km 12440 m D+). L’ Ultra è caratterizzata dal passaggio a “La Rambleta” a 3555 m di quota del Teide. Tra gli uomini vittoria per il canario Yeray Duran Lopez (secondo alla TDS 2016) che ha chiuso la prova in 11h29’47”, secondo il basco Ion Azpiroz Azpiroz (12h10’42”), terzo il nepalese Sange Sherpa (12h39’04”). Tra le donne la vittoria è andata alla francese Christelle Bard (terza alla TDS 2016) in 13h58’07”, davanti alla nostra Cinzia Bertasa (16h57’49”) e alla spagnola  Ana Belén Martin Gonzales (17h32’39”).
Nel trail di 66 km vittoria per lo spagnolo Pau Bartolo Roca che è passato al comando nella seconda parte della gara e ha vinto in 6h48’19”, precedendo altri due iberici, Daniel Santana Gracia e Jose Manuel Leon Medina. Bella vittoria tra le donne per la nostra Graziana Pé, autrice di una gara di testa conclusa con il tempo di 8h17’51”, sulla linea dell’arrivo ha preceduto nettamente le due iberiche Luz Martin Alvarez e Marilò Gonzalez Abou-Medlej.
http://www.tenerifebluetrail.com/es/page/tracking
http://www.tenerifebluetrail.com/

 

scenic 

 

SCENIC TRAIL

Sulle montagne del Ticino si è corso lo scorso week end lo Scenic Trail con arrivo a Tesserete, tre le distanze previste ( 113 km 7400 m D+ / 54 km 3800 m D+ / 27 km 2200 m D+).
L’Ultra fa parte delle Skryrunner World Series e ha visto in campo maschile un dominio tedesco, con un bellissimo arrivo condiviso tra Stephan Hugenschmidt e Matthias Dippacher (15h40’44”), davanti al ceco Marek Cuasidis in 16h08’53”, per l’Italia nono e decimo posto per Alberto Farina e Luca Guerini.
In campo femminile, Italia sugli scudi, infatti è stata Francesca Canepa ad aggiudicarsi la gara in 19h12’18” (undicesima assoluta), davanti all’”italiana adottiva” Yulia Baykova (19h43’05”) e alla svizzera Denise Zimmermann, quarta Giuliana Arrigoni.
Nella 54 km doppietta svizzera, con Adrian Brenwald (5h59’07”) che ha preceduto Urs lenze e il tedesco Bebjamin Bublak, nono il nostro Daniele Fornoni. Anche tra le donne doppietta svizzera con Vera Nina Schneebeli (7h56’17”), davanti a Ylenia Polti, terza la giapponese Yukako Takashima, decima la nostra Maria Ilaria Fossati.
http://live.performancesport.ch/g-live.html?f=/Scenictrail/2017/K54_113.clax
http://www.scenictrail.ch/

 

dolomitiextreme 2 

DOLOMITI EXTREME TRAIL

La Dolomiti Extreme è uno dei più tecnici ultratrail che si corrono in Italia con passaggi nel gruppo del Mezzodì, della Moiazza e del Civetta, con spettacolare passaggio alla base del Monte Pelmo. Tre erano le distanze proposte: 103 km 7150 m D+ / 53 km 3800 m D+ / 23 km 1000 m D+.
Nella 103 km, partita alle 19.30 di venerdì sono arrivati due atleti appaiati, il varesino Andrea Macchi e il laziale Emanuele Ludovisi, ma la giuria ha deciso di attribuire la vittoria a Macchi (14h12’07”), al terzo posto l’altoatesino Christian Insam (14h34’33”). Dominio assoluto in campo femminile per la polacca Marta Wenta che ha completato la gara in 17h04’41”, precedendo l’olandese Susan Van Duijl (18h40’02”) e l’altoatesina Anne Marie Gross (19h06’35”).
Nella 53 km netta vittoria per l’emiliano Matteo Pigoni (6h11’20”), hanno completato il podio Fabrizio Puntel e Enrico Bonati. Vittoria spagnola in campo femminile con il primo posto di Estelita Santin Fernandez (8h04’51”) che ha preceduto Roberta Balcon e Elisabetta Mazzocco.
Sulla gara più breve vittoria per il “locale” Ruggero Berolo e per Silvia Serafini.
http://dolomitiextremetrail.com/2017/results.html
http://www.dolomitiextremetrail.com

 

licony 

LICONY TRAIL

Nel week end si è corso anche nell’alta Val d’Aosta, a Morgex sui sentieri della Valdigne. Il percorso di 60 km quest’anno è stato sostituito con un nuovo percorso di 70 km e 5000 m D+, per i meno allenati era previsto un anello di 25 km e 1600 m D+.
Nella lunga vittoria per Erik Pinet con il tempo finale di 8h34’01”, al secondo posto il francese Gregoire Curmer (8h56’54”) che ha preceduto Loris Vuillen (9h03’18”). Tra le donne si è imposta Emanuela Scilla Tonetti (10h40’17”), seguita da Marina Plavan (10h44’59”) e Chiara Tallia (11h31’56”).
Sulla 25 km vittoria per Dennis Brunod (2h15’33”), secondo gradino del podio per Davide Cheraz (2h17’42”) e terzo Matthieu Brunod, figlio del mitico Bruno (2h19’44”). Vittoria per Roberta Jacquin tra le donne, completano il podio Stefania Canale e Jessica Gerard.
http://trailive.wedosport.net/index.asp?evt=44030
http://www.liconytrail.com/