Correre in autunno. Fine settimana 23-24 settembre

a cura della Redazione

E’ iniziato l’autunno e si continua a correre sui sentieri in Italia e non solo. Questo week end erano in palio i titoli italiani FIDAL di trail lungo e corto, si correva in Spagna l’ultima prova delle Skyrunner World Series. Senza dimenticare la quarta edizione dell’Adamello Ultra Trail, la new entry “Delicious Trail Dolomiti” e in Veneto il Trail degli Eroi.

 

eolo campo dei fiori ph francesco berlucchi (2)

EOLO CAMPO DEI FIORI TRAIL

Sabato a Gavirate in provincia di Varese si è corso l’Eolo Campo dei Fiori Trail, con in palio i titoli di Campione Italiano FIDAL Trail Corto (25 km / 1200 m D+) e Trail Lungo (65 Km /4100 m D+). Inoltre erano previste, un’altra gara competitiva sui 45 km e 2200 m D+, una non competitiva di 11 km e il Mini Trail di 2 km per i bimbi.
Nella gara più lunga nella prima parte del percorso erano in 3 a dettare il ritmo, il veneto Stefano Fantuz, il lombardo Stefano Rinaldi e il piemontese Riccardo Borgialli. Ma nella parte finale Fantuz è riuscito ad avere la meglio e laurearsi Campione Italiano in 6h45’46”, a soli 58” è giunto Rinaldi, sul terzo gradino del podio il ceco Tomas Hudec (6h54’43”), seguono i due giovani Davide Cheraz e Riccardo Borgialli.
Tra le donne dominio assoluto per l’azzurra Lidia Mongelli, sedicesima assoluta in 8h11’48”, seconda Rosalba Fiammetta Quadrelli in 9h01’04” e chiude il podio Cristiana Follador in 9h18’56”.
Nel Campionato Italiano Trail Corto vittoria per Emanuele Manzi (1h59’58”) che ha vestito molte volte la maglia azzurra. Secondo Alex Cavallar (2h01’45”), terzo Stefano Pelamatti ( 2h07’33”).
In campo femminile netta vittoria per l’azzurra Barbara Bani (2h24’58”), al secondo posto Maria Eugenia Rossi (2h48’36”), completa il podio Carla Corti (2h51’57”).
Nella 45 km, vittoria per Stefano Radaelli, mentre Gabriele Bacchion precede in volata Maurizio Fenaroli.
Tra le donne vittoria per Martina Bricarello, che precede Sabina Baccinelli e Sonia Colle.

http://www.campodeifioritrail.it/
http://trailive.wedosport.net/index.asp?evt=44662

 

delicious trail dolomiti 

DELICIOUS TRAIL DOLOMITI

Quasi 800 i partecipanti al Delicious Trail Dolomiti (tra gara lunga e short), con start e arrivo a Pocol di Cortina d’Ampezzo. Un festival dello sport e della storia con l’attraversamento del Museo all’aperto del Primo Conflitto Mondiale, ma anche del gusto con i rifugi, ristoranti e alberghi coinvolti, che si sono prodigati a preparare gustosi piatti del territorio. Una giornata di sole ha accompagnato la corsa, con le montagne più alte imbiancate. Due le gare previste: 38,5 km con 2360 m D+ e 21 km con 1400 m D+. Nella gara lunga il friulano Nicola Giovanelli si è avvantaggiato all’uscita di una galleria risalente alla prima guerra mondiale e ha così tagliato il traguardo in solitaria in 3h58’12”, precedendo Nicolò Francescatto (4h03’14”), terzo Alessio Camilli (4h12’15”).
In campo femminile vittoria senza storia per Silvia Rampazzo, nonostante l’influenza, ha impiegato ben dieci minuti in meno rispetto alla passata edizione, e cha chiuso la prova in 4h29’16” (settima assoluta), seconda Silvia Serafini (5h10’37”), terza Ana Cufer (5h10’50”).
Nella 21 km in campo maschile altra vittoria friulana, ad imporsi è stato Michele Sulli in 2h01’03”, precedendo Luca Pescollderungg e Massimo Corrias. Tra le donne vittoria per Linda Menardi che ha preceduto Alice Cescutti e Giorgia Pompanin.
www.delicioustrail.it
http://www.tds-live.com/ns/index.jsp?login=&password=&is_domenica=-1&nextRaceId=&dpbib=&dpcat=&dpsex=&serviziol=&pageType=1&id=9066&servizio=000&locale=1040

 

ultrapireneu

ULTRAPIRINEU

Nella piccola città di Bagà nei Pirenei Spagnoli si è svolta l’ultima prova “Sky Ultra” delle Migu Run Skyrunner World Series, che si basano sui tre migliori risultati. 110 km e 6800 m D+, con tanti top al via e con Luis Alberto Hernando a difendere la prima posizione dal russo Dmitry Mityaev. Al 50 km al comando si trovavano Luis Alberto Hernando e l’altro spagnolo Cristofer Clemente. Al 74 km Clemente transitava accompagnato da Pablo Villa, ma poco dopo era costretto al ritiro per problemi a una caviglia. Vittoria finale per Pablo Villa in 12h30’19”, secondo il russo Dmitry Mityaev (12h33’46”), sul terzo gradino del podio il francese Aurelien Dunand-Pallaz (12h44’15”), solo sesto Luis Alberto Hernando che comunque vince le World Series.
In campo femminile nella prima parte della gara è stata Nuria Picas a menare le danze, poi è uscita la forma di Maite Maiora (seconda alla CCC) che ha chiuso quindicesima assoluta in 14h22’19”, seconda Nuria Picas in 14h41’45”, terzo posto per la russa Ekaterina Mityaeva (15h41’17”), vittoria nelle World Series per l’olandese Ragna Debats, nonostante il ritiro Francesca Canepa finisce terza.
Nella 45 km e 2400 m D+, vittoria per Kilian Jornet, dopo il primo posto della scorsa settimana alla Glencoe Skyline. Ma lo spagnolo ha dovuto faticare, impegnato fino alla fine dal francese Nicolas Martin e dal nepalese Bhim Bahadur Gurung.
In campo femminile vittoria per la neozelandese Ruth Croft che è stata impegnata dalla spagnola Laura Orgue, terzo posto per la greca Glykeria Tziatzia.

http://ultrapirineu.com/
http://ultrapirineu.livetrail.net/en

 

adamello

ADAMELLO ULTRA TRAIL

Quarta edizione per questa gara con partenza e arrivo a Vezza d’Oglio (Bs). Un percorso che si svolge interamente su mulattiere e sentieri militari, attraversando zone che sono state teatro di grandi battaglie.
Tre giorni di gare, 520 trailer, 2 regioni, 8 comuni (Vezza d’Oglio, Ponte di Legno, Temù, Vione, Edolo, Monno, Vermiglio, Incudine), 200 volontari, 2 parchi (Stelvio, Adamello), 10.000 bandierine segnaletiche, 24 punti ristoro,  questi sono solo alcuni numeri.
Per quanto riguarda la cronaca, sulla 180 km, che prevedeva 11500 m D+, bella battaglia tra il trentaquattrenne tedesco Tim Wortmann e il valdostano Franco Collé, reduce dall’abbandono al Tor des Geants. Il valdostano ha però dovuto alzare bandiera bianca e così il tedesco è stato protagonista di una lunga cavalcata che l’ha portato a Vezza d’Oglio dopo 30h19’57”. Al secondo posto Guido Mosini che ha chiuso in 32h46’36”, bella soddisfazione per lui che abita a pochi km dal traguardo. Passava ancora poco più di un’ora e altri due bresciani completavano il podio, Nicola Manessi e Valerio Boninchi.
In campo femminile non c’e’ mai stata gara, infatti Graziana Pé ha letteralmente dominato la gara, distruggendo il vecchio record del percorso, per lei il crono si è fermato dopo 37h54’50”. Il podio è completato da Marianna Dal Doss ( 45h18’16”) e Maria Teresa Ferragina ( 52h03’57”).       
A Ponte di Legno è partita la 90 km con i suoi 5700 m D+, grande sorpresa perché il cinquantaseienne Gianni Penasa ha preceduto Fulvio Dapit, i loro tempi sono stati rispettivamente di 10h17'47" e 10h39'24”, nonostante la penalizzazione di un’ora inflitta ad entrambi per aver accorciato il percorso involontariamente.

Terzo posto ex aequo per Ivano Molin e Simone Trussardi (12h58'06").
Tra le donne vittoria per la bresciana Moira Guerini, 13h53’51” per lei, che ha preceduto Cinzia Bertasa (14h43’02”) e Samantha Odino (17h35’01”).

http://www.adamelloultratrail.it/
http://www.sportdimontagna.com/download/trail-running-1

 

traildegli eroi

TRAIL DEGLI EROI

Il Trail degli Eroi nasce dal desiderio di attraversare tutti i principali crinali di Cima Grappa ricalcando, dove possibile, i tratti di trincea della Grande Guerra e l’alta via degli Eroi per un totale di 46 km e 2500 m D+.
La partenza è in localita Semonzo di Borso del Grappa in provincia di Treviso. Nella 46 km bella vittoria per Mirko Fioretti che ha chiuso con il tempo di 4h55’40”, precedendo il veneto Marco Tramet (5h00’05”) e Mattia De Paoli (5h01’15”).
Tra le donne ad imporsi è stata Elisabetta Mazzocco, 5h56’41” il suo tempo. Al secondo posto Irene Zamboni (6h18’55”), terza Silvia Schiavon &6h38’27”).
Mentre nella 26 km con 1600 m D+ il primo a tagliare il traguardo è stato Hans Paul Pizzinini (2h35’07”), il vicentino ha preceduto Samuele Toscan (2h40’34”) e Giovanni Bontorin (2h40’52”). In campo femminile vittoria per Silvia Tomasini, che ha preceduto Giulia Gallo e Martina Testarmata.

http://www.traildeglieroi.it/
http://trailive.wedosport.net/index.asp?evt=44903