SPIRITO TRAIL • DISCESA

SPIRITO TRAIL

Trail Running Forum

DISCESA

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: NoTrail

Re: DISCESA

Messaggioda IAmOnlyHappyWhenIFk » 17/01/2017, 18:40

Da inesperto, dico la mia , criticatemi ferocemente se volete, ma almeno dite chiaramente i motivi.

Tecnica di discesa? Ma dipenderà dalla discesa? O no? Se faccio discese tecniche con salti alti, non puoi fare i passi che vuoi tu, devi adattarti al terreno.

Se il terreno è semplice allungo la falcata il più possibile, per quale motivo dovrei fare passi piccoli? Per ridurre l'impatto alle articolazioni e altre strutture? Tutto da dimostrare che sia così.
Per avere un miglior controllo? Ok, ma allora devi mettere in conto che questo ti rallenta parecchio.
Poi, io non sarò un espertone come voi, ma almeno osservo gli altri: in gare nessuno mi ha mai superato correndo a passi piccoli, vorrà dire qualcosa? O No?

Baricentro in avanti? Ma cosa vuol dire? Il baricentro dipende da mille variabili, il trail non è una pista di atletica.

Ammortizzare di avampiede? Dipende. Se fai discese tecniche voglio vedere se non usi l'avampiede! Se atterri con il tallone ti prendi un'insaccata che la senti per tutta la colonna vertebrale.
Se invece il terreno è facile, io allungo la falcata e, anche volendo, difficile usare l'avampiede.
Avatar utente
IAmOnlyHappyWhenIFk
 
Messaggi: 579
Iscritto il: 05/09/2014, 9:23

Re: DISCESA

Messaggioda contelao » 17/01/2017, 21:01

Io uso la tecnica " A BOMBAZZA" :lol: :lol:

e a volte chiudo anche gli occhi :shock: :shock:
contelao
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 27/03/2014, 21:11

Re: DISCESA

Messaggioda micetto » 17/01/2017, 22:22

Laurina76 ha scritto:Baricentro in avanti!!!!
A tenerlo indietro si casca in un attimo di didietro!! (Io ne so qualcosa....)


se vai giu forte sbilanciato in avanti, se perdi l'equilibrio o inciapi ti distruggi faccia testa mani braccia perchè non hai il tempo matematico di reagire. se sei più sbilanciato all'indietro se perdi l'equilibrio scivoli e cadi, ti gratterai il culo e gambe, ma testa e faccia non si fanno nulla, se inciampi e hai un buon tempo di reazione, riesi con movimento delle braccia e aumentando un pò la velocità di radrizzarti e non cadere, cosa che non ti riuscirà mai se sei sbilanciato gia in avanti. Io non sono mai caduto in discesa, anche se ho inciampato parecchie volte, sono sempre riuscito a radrizzarmi. in compenso sono caduto una sola volta ma in salita :evil: in che non è pacile :lol:
In ogni caso, io sono convinto che 80% delle cadute, sono dovute più dalla paura di cadere, che altro, se non hai paura è più difficile. Nello stesso tempo non ti rovini cascie ginocchia e schiena, in disciesa a rovinarle sono il frenare, cosa che succede quasi in continuazione se hai paura, se non hai paura vai giù in discesa senza frenare e modifichi la velocità solo con l'allungamento e accorciamento del passo.
Avatar utente
micetto
 
Messaggi: 835
Iscritto il: 27/12/2010, 13:41

Re: DISCESA

Messaggioda deeago » 18/01/2017, 0:04

La madre di tutte le discussioni in argomento:
http://www.spiritotrail.it/forum/mondo- ... 0tecniche..

Passi piccoli vs. passi lunghi: mi è capitato di correre vicino a gente che va abbastanza forte con entrambe le tecniche.
Baricentro avanti o indietro: "avanti" significa "centrale", come sugli sci o sui pattini. In realtà dipende dalla situazione e dal fondo.
Avatar utente
deeago
 
Messaggi: 3056
Iscritto il: 10/09/2010, 9:15
Località: MILANO

Re: DISCESA

Messaggioda portnoy » 18/01/2017, 0:16

Baricentro centrale.
In avanti è inefficace e pericoloso, per le ragioni esposte bene da Micetto.
Indietro è inefficace e pericolosissimo.Se il piede d'appoggio perde aderenza con relativa lentezza (esempio il brecciolino) si va per terra con danni di solito lievi, perchè si fa a tempo a parare il colpo con braccia e mani, diversamente (esempio ghiaccio, roccia liscia pendente verso il basso e umida) è possibile non avere il tempo di reagire, e si rischia di battere la nuca o la schiena, e questo può essere fatale.
Con il baricentro in mezzo la perdita di aderenza può essere gestita con una "sciata", senza cadere, infatti chi scia fuoripista fa esattamente così.Quando l'ho capito mi si è aperto un mondo sugli sci.Nelle discese di corsa è meno lampante, ma il principio è abbastanza simile.
Ecco, lo ha scritto or ora Deeago...
portnoy
 
Messaggi: 268
Iscritto il: 04/12/2015, 20:32

Re: DISCESA

Messaggioda portnoy » 18/01/2017, 0:33

Quest'estate ho avuto la fortuna di essere superato in discesa da Paolino Bert (non che gli ero davanti eh, ma lui faceva una gara più lunga partita un pò prima, e parte del percorso coincideva).A parte che...non potete capire quanto andava !!!, ma ho notato (nel poco tempo concessomi) passi, o meglio, voli, lunghi e potenti, con frequenza non altissima, ma con precisione chirurgica.Forse una buona vista vale come un buon quadricipite ! Poi sono passati il secondo e il terzo, sempre fortissimi, ma "umani".
portnoy
 
Messaggi: 268
Iscritto il: 04/12/2015, 20:32

Re: DISCESA

Messaggioda Paso » 18/01/2017, 9:32

Il baricentro.... a velocità costante sta nel centro, se accelerate è avanzato, se rallentate è arretrato :-D
Personalmente mi ritrovo con buona parte dei consigli di Laurina.
Mi spiace dare ragione al nostro caro troll, ma si, dipende tutto dalla discesa.
Su discese ripide e terreni duri si tende ad aumentare la frequenza dei passi, si va di tallone, e si sta piuttosto arretrati, il tutto per contrastare la tendenza all' aumento di velocità.
Su discese facili e terreni morbidi, si va giu' a bomba, lunghe falcate, spinta e velocità.
In ogni situazione, guardare parecchio avanti per capire dove è opportuno mettere i piedi tra 3 o 4 passi... :-D
Il mio stupido trucchetto per provare ad andare forte in discesa tecnica è : se c'e' uno ostacolo che ti costringerebbe a fare un passo molto piu' corto o molto più lungo del normale, scegliere sempre la seconda opzione ;-)
Avatar utente
Paso
 
Messaggi: 1125
Iscritto il: 05/10/2012, 14:20
Località: Cassina Rizzardi (CO)

Re: DISCESA

Messaggioda mircuz » 18/01/2017, 12:05

Baricentro in avanti, vuol dire busto proteso in avanti. Siccome si è in movimento il baricentro deve cadere lì dove sarai tra un attimo. Se si sta con il busto arretrato, situazione tipica di chi ha paura, si cade molto facilmente. Se uno sa sciare o pattinare capisce bene cosa intendo.
Avatar utente
mircuz
 
Messaggi: 1133
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: DISCESA

Messaggioda cianix » 18/01/2017, 13:36

In questo video la partenza della terza frazione della più famosa staffetta in Friuli, i primi che vedete fanno tempi pazzeschi e il pendio è molto ripido, interessante notare le diversità di stile, comunque mai baricentro avanti sul ripido, almeno questo mi sembra di notare
http://youtu.be/m6d36ywzbns
cianix
 
Messaggi: 334
Iscritto il: 30/09/2013, 21:29
Località: Tarcento (Ud)

Re: DISCESA

Messaggioda micetto » 18/01/2017, 13:44

cianix ha scritto:In questo video la partenza della terza frazione della più famosa staffetta in Friuli, i primi che vedete fanno tempi pazzeschi e il pendio è molto ripido, interessante notare le diversità di stile, comunque mai baricentro avanti sul ripido, almeno questo mi sembra di notare
http://youtu.be/m6d36ywzbns


infatti la maggior parte è con il baricentro aretrato con busto dietro leggermente le coscie,
più è pendente la discesa più devi stare con busto dietro la coscia, è un suicidio portarlo in vavanti.
naturalmente si parla di discese corribili velocemente, se devi saltare tronchi sassi grossi roccie tipo fiume ecc.. perciò il ritmo è lentissimo è logico che vai come meglio ti viene d'istinto.
Avatar utente
micetto
 
Messaggi: 835
Iscritto il: 27/12/2010, 13:41

Torna a Allenamento

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti