Allenamento invernale e ripetute

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: blackmagic

Claco77
Messaggi: 7
Iscritto il: 14/05/2019, 13:32

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da Claco77 »

Grazie Martin

Oggi ho provato nuovamente e anche se a piccoli tratti sono riuscito a rimanere sui 140 o poco su.....

Dopo aver fatto tra gennaio e aprile 4 Trail da 48/50 km e l'ultra Trail via degli dei(125) in 22,30 ore ho la capacità aerobica poco sviluppata!

Devo cambiare sport!!!
Avatar utente
martin
Messaggi: 3027
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27
Contatta:

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da martin »

Claco77 ha scritto: Dopo aver fatto tra gennaio e aprile 4 Trail da 48/50 km e l'ultra Trail via degli dei(125) in 22,30 ore ho la capacità aerobica poco sviluppata!

Devo cambiare sport!!!
Effettivamente!!!
Ma è quello che direbbe Mafettone! Che però si riferisce al fatto che magari riesci fare una corsa lunga (anche molto lunga nel caso della Via degli Dei) ma hai sempre la FC molto alta, che ovviamente è estremamente stressante per l'organismo. Nella ottica di Mafettone questa correre con FC alta è il fattore che più di qualsiasi altro porta ai infortuni.
Il concetto è che se riusciamo a correre allo stesso ritmo ma con FC più bassa questo è un guadagno per l'organismo - sicuramente anche consumando meno glicogeno e più lipidi come fonte energetica. In più volendo abbiamo la possibilità di avere un margine per potere alzare ritmo/FC quando serve.

Comunque come protocollo per riprendere una buona base dopo una pausa di allenamento o infortunio, è veramente ottimo. Questo non significa che funziona per tutti, ma nella maggiore parte dei casi si.
Claco77
Messaggi: 7
Iscritto il: 14/05/2019, 13:32

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da Claco77 »

Grazie Martin!

Oggi finalmente sono riuscito a tenere i battiti costanti per la maggior parte dell'allenamento anche se camminando a ritmo veloce, vediamo cosa ne esce fuori tra qualche settimana, almeno ho un' obbiettivo e mi aiuta anche psicologicamente.

Vi terrò aggiornati
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 3235
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da mircuz »

Aggiorno la situazione che mi aveva portato alla debacle alla LUT. Il senso di stanchezza era dovuto ad uno stato di anemia. Adesso sto facendo ulteriori analisi per capirne le cause. Intanto faccio un MAF obbligato e disperato! :mrgreen:
Avatar utente
AndreaPD
Messaggi: 891
Iscritto il: 21/04/2015, 13:08

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da AndreaPD »

Bene aver trovato la causa Mircuz, ora si capisce la situazione....

Ciao

Andrea
Avatar utente
martin
Messaggi: 3027
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27
Contatta:

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da martin »

mircuz ha scritto:Aggiorno la situazione che mi aveva portato alla debacle alla LUT. Il senso di stanchezza era dovuto ad uno stato di anemia. Adesso sto facendo ulteriori analisi per capirne le cause. Intanto faccio un MAF obbligato e disperato! :mrgreen:
Ciao mircuz. Un pò sono contento che hai trovato la causa della tua stanchezza. Un pò mi dispiace che hai aspettato abbastanza tempo prima di indagare in modo clinico (mi sembra che qualcuno te l'aveva suggerito ;) ).

Sarà il medico ha suggerirti il motivo per questa anemia ma verosimilmente un eccesso di allenamento/sudorazione combinato con un livello basso di ferro nutrizionale nella dieta.

Si parla anche di "foot-strike hemolysis".Cioè che il continuo trauma dei passi di corsa per terra ha un effetto negativo sui globuli rossi. Però sembra che non ha un effetto molto marcato anche perché situazioni simili vengono osservati anche in altri atleti che non corrono (per esempio nuotatori).

Speriamo che ne salti fuori velocemente. Intanto goditi il MAF! :lol:
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 3235
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da mircuz »

Intanto grazie a tutti per i consigli e l'incoraggiamento!
Sì, hai ragione Martin, dovevo muovermi prima con le analisi, però in effetti sono rimasto spiazzato da un avvenimento che non mi era mai capitato. Adesso capisco anche gli allenamenti che invece di portare ad un miglioramento mi facevano regredire...
Il bello è che un mio collega di ufficio appassionato di bici ha avuto praticamente la stessa cosa. A partire da aprile sta ricominciando adesso a sentirsi meglio e a riprendere con gli allenamenti. Spero dalla prossima settimana di iniziare a prendere degli integratori o fare delle iniezioni e magari per settembre ricominciare a fare un po' sul serio!
Con il caldo di questi giorni probabilmente farei lo stesso allenamenti a bassa intensità, comunque ;) :lol:
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 3235
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da mircuz »

Se a qualcuno interessa, metto il link di un articolo molto interessante riguardante l'allenamento di forza, visto su IrunFar (poi basta usare il Google traduttore...) ;)
Entra nello specifico illustrando alcuni esercizi, il numero di ripetizioni, il carico e quando svolgerli in abbinamento agli allenamenti di resistenza. Visto che ormai la stagione gare si avvicina alla fine, bisogna mettere le basi per una buona preparazione invernale... :mrgreen:
https://www.irunfar.com/2019/09/pumping ... nners.html
Avatar utente
andard
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/09/2014, 20:03
Località: lago maggiore
Contatta:

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da andard »

Grazie! articolo interessante e utile specialmente per le prossime settimane ;)
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 3235
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Allenamento invernale e ripetute

Messaggio da mircuz »

Per riassumere, l'articolo di cui sopra parla dell'importanza dell'allenamento di forza per i runner, di quanto sia importante per migliorare le prestazioni e prevenire gli infortuni. E ancora più importante per i runner che vanno in là con gli anni, come il sottoscritto! Mi lascia un po' perplesso la proposta di svolgerli dopo una corsa ad alta intensità. E' vero che in questo caso gli effetti sono massimali, ma a mio avviso diventa molto facile infortunarsi (per dei runner amatoriali). Qui inoltre si ribadisce la teoria per cui nei giorni di lavoro intenso (il giorno in cui si fanno le ripetute per es.) bisogna lavorare al massimo, a sfinirsi, mentre i giorni di riposo devo essere veramente di riposo completo.
Rispondi