PREMI IN DENARO

Tutto ciò che è trail!

Moderatore: leosorry

belladitheboss
Messaggi: 50
Iscritto il: 09/05/2020, 10:53

Re: PREMI IN DENARO

Messaggio da belladitheboss »

motosega ha scritto: 23/08/2022, 10:00 Voce fuori dal coro: a me personalmente interessa poco che vengano top racers dal mondo della strada.
Anzi, dato l'atteggiamento dei runners stradisti, presumo che anche i top siano della stessa pasta pertanto se rimangono a correre in mezzo ai cassonetti nelle città a me fanno solo che un piacere.
Perciò i premi in denaro spero non attacchino nel Trail
in realtà mi pare di capire che gli africani sono tutti ragazzi molto umili e che fanno una vita semplice (e spesso per questo vengono sfruttati dai procuratori che si beccano gran parte dei loro guadagni)
gli atteggiamenti peggiori li ho sempre trovati nel livello diciamo dei forti amatori, tanto su strada come nel trail, gente che si crede arrivata...
poi mica solo gli africani sono in grado di fare certi tempi, lo spagnolo arrivato secondo a zinal quest'anno ha 1h02' e spicci in mezza, ma su quei tempi in mezza abbiamo anche Cesare Maestri e Xavier Chevrier ad esempio. il punto è creare un circuito di gare major dove veramente si possa assistere allo spettacolo con i migliori atleti tutti impegnati nelle stesse gare e non dispersi in mille garette dove alla fine del confronto con i comuni mortali non è che mi importi più di tanto... sarebbe come se al mondiale di atletica nei 1500 ci fosse ingebrigsten e poi io... ovvio che prendo 2 giri di pista su 4 di gara ma che interesse ci sarebbe nel vedere una gara del genere?!? ;)
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 3016
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: PREMI IN DENARO

Messaggio da mircuz »

Lo stavo scrivendo ieri, ma poi ho lasciato correre per non passare per razzista. A mio parere, un maggiore afflusso di africani nel trail (gente che corre prevalentemente per portare a casa la pagnotta, poracci), abbasserebbe i tempi nelle varie gare, ma abbasserebbe anche di parecchio l'interesse, perché, a parte qualche eccezione, dopo un anno spariscono e ne ricompaiono degli altri (più affamati). Chi le guarda più le maratone con un gruppetto di keniani o somali anonimi che fanno la loro gara? I personaggi che emergono e che fanno audience sono pochissimi. Invece, avere un circuito di gare non troppo dispersivo in cui i migliori atleti (di tutti i colori), si sfidano tra di loro, sarebbe sicuramente un richiamo mediatico. A me non dispiacerebbe vedere in tv un Zegama o un UTMB con inviati, interviste, cronache. Magari poi si rovina tutto, ma le cose cambiano, è abbastanza velleitario cercare di mantenere tutto come una volta.
belladitheboss
Messaggi: 50
Iscritto il: 09/05/2020, 10:53

Re: PREMI IN DENARO

Messaggio da belladitheboss »

mircuz ha scritto: 24/08/2022, 8:14 Lo stavo scrivendo ieri, ma poi ho lasciato correre per non passare per razzista. A mio parere, un maggiore afflusso di africani nel trail (gente che corre prevalentemente per portare a casa la pagnotta, poracci), abbasserebbe i tempi nelle varie gare, ma abbasserebbe anche di parecchio l'interesse, perché, a parte qualche eccezione, dopo un anno spariscono e ne ricompaiono degli altri (più affamati). Chi le guarda più le maratone con un gruppetto di keniani o somali anonimi che fanno la loro gara? I personaggi che emergono e che fanno audience sono pochissimi. Invece, avere un circuito di gare non troppo dispersivo in cui i migliori atleti (di tutti i colori), si sfidano tra di loro, sarebbe sicuramente un richiamo mediatico. A me non dispiacerebbe vedere in tv un Zegama o un UTMB con inviati, interviste, cronache. Magari poi si rovina tutto, ma le cose cambiano, è abbastanza velleitario cercare di mantenere tutto come una volta.
beh io ho guardato sia le maratone del mondiale e dell'europeo, e mi sono gustato sierre-zinal dal pronostico tutt'altro che scontato (come si è visto anche nel fantatrail) proprio grazie agli africani e allo spagnolo. così come mi sono gustato i 1500 dei mondiali di eugene dove il favorito (che era norvegese bianco come il latte) ha perso contro un inglese (pure lui bianco come il latte)
secondo me nelle gare di alto livello un aumento della competizione non può che fare bene e creare spettacolo, il punto è far capire al pubblico quali sono le gare di alto livello (quante volte leggiamo articoli dove vengono magnificate le imprese di atleti di buon livello sì, ma che di fatto correvano contro degli scappati di casa come me?!) e fare in modo che gli atleti di alto livello si concentrino in quelle. non è banale perchè spesso anche a gare su strada di alto livello se premiano i primi 5 si presentano 5 alieni, se premiano i primi 6 se ne presentano 6 e via così... zinal è zinal perchè si presentano 50 alieni
poi se abbiamo paura che questo rovini lo spirito trail vi posso assicurare che per noi e per le gare cui partecipiamo noi non cambierà mai nulla: stiamo parlando di due sport diversi e a chi non interessano gli atleti elite fa bene a non seguirli ;)
Avatar utente
thp
Messaggi: 1308
Iscritto il: 23/10/2014, 11:27
Località: Siena
Contatta:

Re: PREMI IN DENARO

Messaggio da thp »

Insomma in sintesi, creare una Diamond League del trail... che poi è quello che ha sempre provato a fare Salomon con le GTWS.
Solo aumentando un po' i premi si potranno vedere arrivare più atleti performanti
Rispondi