Super op

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: blackmagic

Avatar utente
martin
Messaggi: 2648
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27
Contatta:

Re: Super op

Messaggio da martin »

Ho spedito un messaggio a Marco adesso con questa domanda. Vi faccio sapere la sua risposta.
Avatar utente
martin
Messaggi: 2648
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27
Contatta:

Re: Super op

Messaggio da martin »

martin ha scritto:Ho spedito un messaggio a Marco adesso con questa domanda. Vi faccio sapere la sua risposta.
Martin
Ciao Marco. Oggi c'è stato una domanda sul forum Spirito Trail. Chiedono quanto incide su risultato finale (HRV score) le domande qualitative che si compila dopo il "reading" (ore di sonno, attività, intensità ecc.), o, come credo io, queste domande semplicemente forniscono dati per potere fare un autoanalisi di come i vari stimoli incidono sul HRV score. Grazie per la tua gentile risposta.

Marco
Ciao Martin! Corretto, il valore (recovery points come li chiamiamo nella app) è solo basato sulla fisiologia, quello che cambia è il consiglio (messaggio e colore) che come si capisce anche dalla descrizione utilizza una combinazione di dati fisiologici e parametri soggettivi. Fammi sapere se qualcosa non è chiaro.
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2907
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Super op

Messaggio da mircuz »

Era quello che intendevo, cioè i dati soggettivi influiscono sul consiglio giornaliero, mentre il dato numerico non è influenzato da questi. Se il dato è alto, ma le impressioni personali non sono positive, verrà consigliato di limitare l'intensità dell'allenamento, per esempio.
Al momento le indicazioni ricevute sono tre:
-Se hai in programma un allenamento intenso, vai!
-Procedi come da programma
-Limitare l'intensità dell'allenamento
Per dire della poca congruità delle indicazioni, il primo consiglio mi è stato dato il giorno seguente un lungo massacrante con dolori notevoli alle gambe! Vuol dire che l'analisi dei dati è molto superficiale, a mio avviso, fermo restando che non si vuole con questo sistema sostituire i consigli di un coach :mrgreen:
Avatar utente
El_Gae
Messaggi: 897
Iscritto il: 27/08/2014, 14:35

Re: Super op

Messaggio da El_Gae »

Beh, che dire? Efficentissimi. Grazie Martin e Mirco. Continuo nelle mie misurazioni e allenamenti e tengo d'occhio il thread
Avatar utente
martin
Messaggi: 2648
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27
Contatta:

Re: Super op

Messaggio da martin »

mircuz ha scritto:............. il primo consiglio mi è stato dato il giorno seguente un lungo massacrante con dolori notevoli alle gambe!

........................ fermo restando che non si vuole con questo sistema sostituire i consigli di un coach :mrgreen:
Credo che le maggiore parte dei coach eviterebbero attentamente di mettere un'altro allenamento "stressante" il giorno dopo. Casomai una corsetta aerobica, una sessione di ginnastica funzionale oppure un giorno di riposo.
Un'app non puo sostituire il coach perché il coach sa esattamente quello che hai fatto e quello che devi fare dopo. L'app non lo sa.

"Procedi come da programma" La programma potrebbe essere qualsiasi cosa da un giorno di riposo fino a una sessione di ripetute 10 x 1000.

L'app invece ti può dire con più precisione l'effetto che i vari allenamenti programmati stanno avendo sul tuo corpo, sopra tutto se utilizzato per un tempo lungo o medio lungo. Ecco, programmati - se non hai una programma diventa più difficile interpretare il feedback che riceve dall'app.

IMHO
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2907
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Super op

Messaggio da mircuz »

Perfettamente d'accordo, l'uso dell'app non esonera dalla necessità di usare il cervello :mrgreen:
Credo comunque che i consigli forniti siano un po' "conservativi", come dichiarato in una delle ultime analisi che ho letto. Cioè in genere tende a volte in maniera eccessiva alla prudenza, mentre in qualche caso sarebbe opportuno forzare un po' l'allenamento.
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2907
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Super op

Messaggio da mircuz »

Scrivo qui un aggiornamento collegandomi al post sull'allenamento mentale in cui cercavo pareri sulla mancanza di sonno la notte precedente la gara.
Continuando le rilevazioni con l'HRV4training, uno dei fattori preponderanti per avere un segnale di semaforo rosso al mattino, è proprio l'aver dormito male. Più di un eccesso di cibo e alcool. Proprio per questo considero importante trovare delle strategie per limitare il problema del cattivo sonno.
Per quanto riguarda l'applicazione, sono un po' deluso dai dati forniti, anche se certamente una persona più esperta potrebbe trarne maggior giovamento. L'utilità non va molto al di là di una conferma delle sensazioni che già riesco a valutare senza effettuare misurazioni, e non dà la possibilità di programmare l'allenamento che non sia molto di più della singola uscita del giorno stesso. Certo può essere un incentivo in alcuni casi in cui non senti buone sensazioni, per rafforzare la decisione di rimandare un allenamento intenso o per rimanere proprio a letto!
Un caso in cui il "consiglio" dato dall'app è palesemente sbagliato ed inutile, è la indicazione ad effettuare un allenamento intenso proprio il giorno seguente ad uno sforzo importante. Questo avviene praticamente sempre, ma è lampante che non è un buon consiglio! Quindi l'utilità più grande (e non è da trascurare) è quella di dare forza all'idea che uno stile di vita sano e regolare è determinante per rendere efficaci gli allenamenti.
Avatar utente
martin
Messaggi: 2648
Iscritto il: 03/10/2012, 7:27
Contatta:

Re: Super op

Messaggio da martin »

mircuz ha scritto: Quindi l'utilità più grande (e non è da trascurare) è quella di dare forza all'idea che uno stile di vita sano e regolare è determinante per rendere efficaci gli allenamenti.
Una frase che ho scritto proprio ieri ad un'atleta che mi chiedeva informazione:-

"..............accompagnare e guidare un’atleta da uno stato di forma non ottimale ad uno in cui si migliora e talvolta anche di parecchio. Avere uno stile di vita sano (nutrizione, idratazione, sonno, movimento,attegiamento mentale) è un accessorio importante nel raggiungere certi obiettivi. Quindi tutte queste cose fanno parte della mia filosofia di coaching." ;)
Avatar utente
El_Gae
Messaggi: 897
Iscritto il: 27/08/2014, 14:35

Re: Super op

Messaggio da El_Gae »

Pure io sto continuando a misurare i miei parametri con HRV4. Di tanto in tanto mi imbatto anche io in consigli non facilmente condivisibili (allenamento intenso in un giorno in cui dovrei riposare, allenamento tranquillo la domenica in cui ho un lungo e cose così) ma è successo solo qualche volta. In generale io sono sempre un po' dubbioso sulla precisione della misura, per quanto sia dimostrata, verificata e pure mia moglie medico mi dica che si, si può fare. Ho come l'impressione che a volte il tablet che uso proprio non ne voglia sapere di fare la misura come si deve e dopo la 3a o 4a misurazione approssimativa o rinuncio o mi accontento, sapendo che il dato di quel giorno va preso un po' con le pinze.
È comunque molto motivante vedere che i parametri migliorano di settimana in settimana. In qualche modo da un feedback indiretto del lavoro che si sta facendo.
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2907
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Super op

Messaggio da mircuz »

A me di solito la misurazione risulta abbastanza semplice, al massimo mi capita di ripeterla una volta. A volte mi rendo conto, mentre effettuo la misurazione, che questa è un po' falsata perché magari mi sveglio un po' agitato (capita raramente), quindi il battito schizza in alto senza motivi apparenti. Se usiamo l'app per vedere l'andamento dei dati storici, allora in questo caso è realistica ed è di sicuro utile per analizzare i periodi precedenti, magari incrociandola con un diario degli allenamenti. Da questo andamento si deduce che l'allenamento e il conseguente stato di forma ha una forma ondulata con periodi di salita e altri di (inesorabile) discesa. E' ovvio che sia così, e magari con l'aiuto di un coach o studiando le stagioni precedenti, si potrebbe programmare il lavoro per fare in modo che il picco massimo coincida con il periodo delle gare più importanti. Più facile a dirsi che a farsi. Nel mio caso mi accontenterei di non far coincidere le gare con il picco più basso... :mrgreen:
Del resto "il bello" della corsa è anche fare questi esperimenti, altrimenti se le cose fossero troppo facili, sai che noia! Certo a volte ci sentiamo un po' frustrati se i risultati sono inferiori alle aspettative!
Rispondi