Grand Raid du Guillestrois-Queyras (Francia) - 8-10.07.2022

Anteprime e cronache

Moderatore: maudellevette

Regole del forum
Questa sezione è dedicata alle anteprime e ai racconti delle gare.
Nel titolo scrivete il nome della gara, la provincia e la data di svolgimento.
Rispondi
Avatar utente
augusto losio
Messaggi: 1291
Iscritto il: 06/09/2010, 7:59

Grand Raid du Guillestrois-Queyras (Francia) - 8-10.07.2022

Messaggio da augusto losio »

Un po’ di anni fa io e il buon Longvall tentammo un trail che non esiste più.
Facemmo buca, ma entrambi rimanemmo incantati dalla bellezza del Queyras, a un’ora e mezza da Monginevro.
Quest’anno l’amico mi propone questa nuova gara, stavolta 164 km e 10600 m D+. Purtroppo sarò da solo in quanto il socio pensa bene di imbarcare a bordo il Covid e deve rinunciare.
Sono l’unico italiano e devo dire che questo mi aiuta a trovare un bel po’ di compagnia, e parlare in francese ogni spesso mi aiuta a mantenere (un po’ più di) lucidità anche quando la reattività è del bradipo sotto valium.
Non sto a raccontare della mia gara, mi preme dare informazioni più sensate, interessanti e certamente costruttive.

Sulla carta il dislivello non è mostruoso. Il vero fatto è che ci sono stati molti tratti in piano o falso piano, dove era semplice “trottiner” come dicono i franzosi, ovvero andare al piccolo trotto.
E questo agevolava, ma l’altro lato della medaglia era che il dislivello non era spalmato per benino bensì concentrato su salite veramente impestate con pendenze che arrivavano tranquillamente al 30% su tratti che andavano al di là della definizione di “strappo”.
Questo, unito al caldo, ha causato una percentuale di ritirati che se non mi sbaglio si è avvicinata alla metà dei partenti.
Il fatto è che io (che ho la stessa cognizione di un tondino del 16) non ho messo nulla per proteggermi dai raggi solari, col risultato di perdere umidità sottocutanea e quindi capacità di termoregolazione. Appena si alzava un minimo di vento o si passava all’ombra sentivo subito abbassarsi la temperatura corporea, con un bel susseguirsi di caldo-freddo che alla fine mi è stato di aiuto più che il contrario.
L’Augusto, quando ne combina una giusta, è sempre per caso fortuito e assolutamente involontario.

Ripeto, panorami bellissimi. Il peccato è stato arrivare sopra ai 3000 m in piena notte e perdersi una vista che altri mi hanno confermato essere spettacolare.
Comunque, altitudine media appena sopra ai 2000 m, quasi tutto sopra ai 1600 m, 11 vette sopra ai 2400 m.
Per la prima volta ho visto trailers fermi in mezzo a una salita, normalmente uno mette la ridotta e si chiede che cosa ci sia dopo la vita. Questa volta invece tanti sguardi nel vuoto.

Encomio all’organizzazione (sì, pure qui c’era chi si lamentava, improvvisamente diventavo ignorante e smettevo di parlare in una lingua diversa dal dialetto stradellino, che peraltro ha assorbito molto dal francese), ma soprattutto ai volontari che sono stati magnifici.
A parte dare sempre informazioni giuste, disponibilità a mille e battuta pronta. Io che poi ai ristori divento un chiacchierone ho avuto davvero un forte aiuto da questo.

Mi sono concesso un sonno di 20 minuti in tutto, la seconda mattina inoltrata.
Piccola crisi nel pomeriggio, ma nulla di che.
Mi sono fatto un sacco di letture, nel senso che per ore ho letto (diciamo creduto di leggere) parole peraltro insensate sulle pietre; riconoscevo benissimo le lettere ma non il significato.
In compenso la regina delle allucinazioni è stata all’arrivo, quando un campo si è riempito di mazonesi: ricordate le cattive di capitan Harlock?
Queste figure diafane mi guardavano disinteressate e si piegavano da una parte all’altra seguendo il vento.
Non male, consideriamo che le birre dovevano ancora arrivare.

Gli ultimi 5 km si fanno in un continuo su e giù per un sentiero che porta a Guillestre.
Io non ero molto lucido, ma mi è parso una stradina fatta apposta per mountain bike, una specie di “parco divertimenti” con salite, discese e curve continue, guadagnando e perdendo quota ma tutto assai corribile.
Adrenalina a mille, ultimi 3 km in poco più di 15 minuti, il tutto per arrivare e stare sotto a un certo tempo, vanificato da (AAAARRRGHHH!!!) assenza di indicazioni in paese, in tre a cercare il traguardo nelle stradine fino all’indicazione di un locale.
C’era da piangere, ma no, ne abbiamo francamente riso.

Bon, mi pare di avere detto tutto.
A parte un problema parzialmente risolto di cui do solo qualche accenno: sfintere, arrossamento, fisiologica, salviettine Nivea baby, nascondini tra gli alberi.
Eh, risate a secchiate. Averne di esperienze così.

Dai, sono contento.
Avatar utente
Corry
Messaggi: 1587
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Re: grand raid du guillestre-queyras (FRA) - 8-10 luglio 2022

Messaggio da Corry »

:lol: :lol: :lol: Grande Augusto!

Non ho capito cosa intendi per dislivello non mostruoso? Sono più di 10’000m! :roll:
Avatar utente
gogo
Messaggi: 935
Iscritto il: 13/02/2013, 14:16
Località: Parabiago (MI)

Re: grand raid du guillestre-queyras (FRA) - 8-10 luglio 2022

Messaggio da gogo »

Sempre un grosso piacere e tante risate nel leggerti, Augusto.

complimenti!
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2963
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: grand raid du guillestre-queyras (FRA) - 8-10 luglio 2022

Messaggio da mircuz »

Proprio un bel racconto, Augusto :lol:
Avatar utente
Offriends
Messaggi: 428
Iscritto il: 10/04/2015, 8:59
Località: Morgex (Ao)

Re: grand raid du guillestre-queyras (FRA) - 8-10 luglio 2022

Messaggio da Offriends »

Bravo Augusto,
sei sempre il miglior bradipo sotto valium in circolazione!
...e soprattutto ormai sei il principe delle 100 miglia!
Avatar utente
baidus
Messaggi: 522
Iscritto il: 05/09/2010, 20:45
Località: Grenoble, Francia

Re: grand raid du guillestre-queyras (FRA) - 8-10 luglio 2022

Messaggio da baidus »

Bravo Augusto, bel racconto e complimenti per la gara! Non so se mi hai convinto a iscrivermi ;-) ma i panorami e le zone devono essere davvero belle!
Se l'anno prossimo pensi di sconfinare di nuovo, vieni a fare l'UT4M qua da me!
indomito
Messaggi: 68
Iscritto il: 31/07/2013, 11:11

Re: grand raid du guillestre-queyras (FRA) - 8-10 luglio 2022

Messaggio da indomito »

Che bello leggerti Augusto.. fai venire voglia di trail.
..e poi l'Augusto quando ci azzecca..non è mai solo per caso.. è per esperienza..per atteggiamento positivo alla vita..e perchè no anche per merito..no????

Grazie per i sorrisi che ci regali ogni volta
Rispondi