GLI AZZURRI SELEZIONATI PER I MONDIALI TRAIL

a cura della Redazione

 

Quest’anno per la prima volta si correranno in un’unica rassegna iridata i Campionati Mondiali di corsa in montagna e quelli di trail. Sarà la Thailandia ad ospitarli e più specificatamente Chiang Mai, località che si trova sulle rive del fiume Ping, a 700 km dalla capitale Bangkok. Le date sono quelle dal 12 al 14 novembre. Il nuovo appuntamento, con cadenza biennale, abbraccia quattro diverse specialità nell’arco di tre giornate: la tradizionale prova “classic” con formato di salita e discesa, anche per gli under 20, due gare di trail (long e short), a cui si aggiunge l’ingresso nel programma del km verticale.

 

Oggi la Direzione Tecnica della FIDAL ha comunicato l’elenco degli atleti selezionati per il Long Trail, che vanno così ad aggiungersi ai già precedentemente indicati Andreas Reiterer (Asv Telmekom Suedtirol Team), campione italiano 2020 e 2021, e Riccardo Montani (Sport Project Vco).
Si tratta di Davide Cheraz (Atl. Sandro Calvesi), Gil Pintarelli (Asd Val di Sole Running Team), Riccardo Borgialli (Sport Project Vco) e Francesco Cucco (Bio Correndo Avis), con Giulio Ornati (Sport Project Vco) nel ruolo di riserva. In campo femminile, fanno parte dell’elenco la campionessa italiana Giuditta Turini (Pol. Sant’Orso Aosta) e Martina Valmassoi (Pol. Caprioli). La Direzione Tecnica valuterà la possibilità di completare la squadra femminile entro il prossimo 11 ottobre, data indicata per la conferma delle convocazioni.
Qui di seguito le schede degli atleti interessati:

 

phototeamsport giuditta turini

 

GIUDITTA TURINI (Team Karpos Hoka One One ITRA 712)

32 anni, valdostana, appassionata di montagna e snowboarder. Nel 2017 scommette con il padre che avrebbe finito i 130 km e 12000 m+ del Tor Dret, esordisce con un secondo posto alla 50 km del Monterosa Walser Trail e poi stupisce tutti con la vittoria alla sorella minore del Tor des Geants. Si specializza nelle ultra ed ama i percorsi particolarmente duri. Nel 2019 vince il Dolomyths Run Sella Ronda Ultra Trail, il Valmalenco Ultradistance Trail e l’Adamello Ultra Trail, ottiene un bel quinto posto alla Marathon du Mont Blanc. L’anno scorso fa sua la vittoria sui 167 km dello Swiss Peaks in Svizzera e poco più di un mese dopo vince i Campionati Italiani Trail all’UTLO (la vincitrice Julia Kessler non era tesserata FIDAL).
In questa stagione vince il Gran Trail Rensen e al Campionato Italiano Trail alle Porte di Pietra supera nel finale Martina Valmassoi, replicando così il successo dell’anno precedente.

 

 

martina valmassoi (2)

 

MARTINA VALMASSOI (Team Salomon ITRA 727)

31 anni di San Vito di Cadore. Ha iniziato con lo scialpinismo dove ha conquistato i primi successi in ambito internazionale tanto da occupare per 9 anni un posto nella nazionale italiana. Da skialper a trail runner il passo a breve. La prima vittoria arriva nel 2016 con la Maxi Race in Cina, due anni dopo vince il Gran Trail Orobie e la Misurina Sky Marathon. Nel 2019 sale due volte sul gradino più alto del podio (Garda Trentino Trail e Dolomiti Extreme), ottiene un bel secondo posto alla Marathon du Mont Blanc e un sesto alla Tromsø Skyrace. A fine anno viene bloccata da un infortunio al tendine d’Achille che la tiene lontana dalle gare per quasi due anni, ma, dopo un inverno passato a macinare metri di dislivello con gli sci, si presenta a Cantalupo Ligure e ottiene un ottimo 4° posto assoluto, seconda tra le italiane, che le vale la maglia azzurra.
E’ conosciuta nel mondo del trail/sky anche per le sue bellissime fotografie.

 

 

phototeamsport (30)andreas reiterer

 

ANDREAS REITERER (Team La Sportiva ITRA 900)

29 anni, di Avelengo, un piccolo paese sopra di Merano dove con la famiglia gestisce un albergo. Ha iniziato con lo sci alpino ma dopo due rotture del legamento crociato, ha abbandonato. Nel 2015 ha iniziato a gareggiare e l’anno successivo è arrivata la sua prima vittoria alla Sudtirol Ultra Skyrace, neanche un mese dopo si impone alla Maddalene Skymarathon. Rosengarten Skymarathon e Laives Leifers Trail sono gli allori dell’anno 2018. Grazie agli ottimi risultati di inizio stagione nel 2019 Andreas veste la maglia azzurra ai Mondiali Trail a Abutres in Portogallo, chiude la prova 36°. L’anno scorso vince prima in Austria il Pitz Alpine Glacier e conclude la stagione decimata dalla pandemia con la vittoria al Campionato Italiano all’Ultra Trail Lago d’Orta. Quest’anno vince la Due Rocche e nel mese di maggio si conferma Campione Italiano dominando la prova delle Porte di Pietra.

 

riccardo montani 2

 

RICCARDO MONTANI (Team Salomon Italia ITRA 875)

Ventotto anni, è nato e cresciuto sul Lago d'Orta. Lavora in Svizzera a Martigny come fisioterapista.
Da sempre affascinato dalla bellezza e dalle regole che caratterizzano la natura e il corpo umano, ha trovato nella pratica del trail running e skyrunning il perfetto connubio dei suoi interessi.
Esordisce nel mondo del trail nel 2013. Nel 2018 le sue prime vittorie importanti, entrambe in Piemonte, sui 45 km delle Porte di Pietra e sui 55 km della But Val Formazza. L’anno successivo è l’anno della conferma con una bella serie di vittorie: Ultra Trail del Mugello, Amalfi Positano Trail, Monterosa Est Himalyan Trail, Doppia W Ultra e Tartufo Trail Running. L’anno scorso, nonostante la pandemia, è riuscito ad alzare ancora l’asticella, a inizio stagione vince il Brunello Crossing, a luglio si impone in Svizzera alla Swissalpine a Davos. E’ ancora sul gradino più alto del podio al Trail degli Eroi e infine grande secondo posto ai Campionati Italiani Trail a Omegna, risultato che gli vale la maglia azzurra. In questo inizio stagione inanella due secondi posti rispettivamente alla Ronda Ghibellina e al Trail Vino Derthona.

 

 

phototeamsport davide cheraz

 

DAVIDE CHERAZ (Team Salomon Italy ITRA 874)

Classe 1992, nato e cresciuto a Pré-Saint-Didier in Valle d'Aosta. Grande appassionato di montagna, fin da ragazzino ha partecipato a gare di mtb per passare poi al winter triathlon, dove si piazza quarto ai mondiali under 21. Dal 2012 scopre il trail running seguendo il papà durante l'UTMB ed il Tor des Geants. Nel 2015 si impone al Cortina Trail, mentre nel 2019 corre con la maglia azzurra i Mondiali Trail in Portogallo chiudendo al 51° posto.
L’anno scorso si è inventato con Pietro Picco il progetto “4 x 4000”, che consisteva nello scalare Cervino, Monte Rosa, Gran Paradiso e Monte bianco in 4 giorni, spostandosi da una montagna all’altra in bicicletta.
A fine stagione sale sul terzo gradino del podio ai Campionati Italiani Trail.
Quest’anno ha già dimostrato di essere in gran forma con la vittoria al Trail Vino Derthona e soprattutto con un bel secondo posto ai Campionati Italiani Trail. 

 

 

gil pintarelli

 

GIL PINTARELLI (Team Crazy ITRA 830)

39 anni, nato a Basilea in Svizzera, trasferitosi poi in Val di Rabbi, è accompagnatore di media montagna e gestisce un noleggio di mountain bike. Inizia prestissimo con l’atletica leggera (partendo da 1’57’’ sugli 800) e scopre presto la corsa in montagna e lo skyrunning. Nel 2013 vince la Trentapassi Skyrace, due anni dopo si impone nella Misurina Skymarathon. Nel 2016 sale sul secondo gradino del podio di una classica come il Giir dei Mont, l’anno successivo grazie agli ottimi risultati ottenuti, conquista un posto nella nazionale per i mondiali di lunghe distanze di Premana, dove giunge 7° contribuendo alla vittoria del titolo a squadre.
Dopo il 2019 rimane un po’ distante dalle competizioni, specialmente quelle oltre i 40 km, per cui si presenta come possibile sorpresa alle Porte di Pietra 2021, dove, dopo una gara tutta all’attacco, giunge 4°, terzo degli italiani.

 

 

borgialli

  

RICCARDO BORGIALLI (Team Salomon Italia ITRA 874)

30 anni, residente a Armeno a pochi km dal Lago d’Orta. L’amore per la natura e la montagna hanno sempre condizionato le sue scelte, infatti dopo essersi laureato a Pavia ritorna alle origini.
Si avvicina al mondo del trail running nel 2012. Nel 2015 arrivano le prime vittorie alle gare corte del Maremontana Trail e del Trail del Motty. Due anni dopo vince la 56 km dell’UTLO, gara particolarmente sentita visto che è l’atleta di casa. Nel 2018 grazie agli ottimi risultati (secondo alla Ronda Ghibellina, terzo all’Ultrabericus), rappresenta l’Italia ai Mondiali di Penyagolosa in Spagna, ma senza fortuna, costretto al ritiro causa infortunio. Vince il Campionato Italiano Trail Corto a Milano. L’anno successivo si impone nella 40 km del Madeira Island Ultra Trail e chiude al 2° posto le Golden Trail National Series France. L’anno scorso chiude 15º al Golden Trail World Championship e infine conclude al quarto posto i Campionati Italiani Trail, mentre inizia la stagione con due vittorie (Brutal Trail e Sanremo Trail) e due piazzamenti al secondo posto (Firenze e Due Rocche), mentre finisce quinto alle Porte di Pietra.

 

 

francesco cucco copy

 

FRANCESCO CUCCO (Team Altra ITRA 833)

34 anni, originario di Chieri ma presto trasferitosi a La Reunion (Dipartimento d’Oltremare francese) prima e Chambery poi dove vive tutt’ora. Inizia con il triathlon ma dopo un periodo di stop scopre il trail running mentre si trova nell’isola francese (dove il trail, grazie alla spettacolare Diagonale des Fous è molto popolare). È proprio nella difficile 100 miglia di casa che ottiene i primi risultati di valore, 11° nel 2015, 10° nel 2016 e un grande 5° posto nel 2018. Nel 2019 vince la XL Race a Annecy e si piazza quinto alla Marathon du Mont Blanc. In quest’ultima stagione si presenta alle Canarie dove ottiene un 4° posto nella Transgrancanaria, poi alle Porte di Pietra dove termina 6° assoluto agguantando l’ultimo posto disponibile per la nazionale.

 

 

Giulio Ornati (c) Philipp Reiter 071

 

GIULIO ORNATI (Team Salomon Italia ITRA 859)

35 anni, originario anche lui del lago d’Orta, fin da piccolo frequenta la montagna grazie alla passione del papà. Dopo un passato da calciatore inizia a partecipare alle prime gare di trail nel 2010. La sua prima vittoria la ottiene nel 2013 in Liguria al Trail Golfo dei Poeti. L’anno seguente si impone alle Finestre di Pietra e all’Alpago Ecomarathon, termina al quinto posto la CCC. Nel 2015 veste per la prima volta la maglia azzurra ai Mondiali Trail di Annecy in Francia, che conclude al 34° posto. Il 2016 è una gran annata, contraddistinta dalla vittorie alla Maremontana e al Tuscany Crossing, in Francia ottiene un quarto posto alla Maxi Race e un favoloso nono posto all’UTMB. Chiude la stagione rivestendo la maglia azzurra in Portogallo con un ventinovesimo posto. Maremontana e Bettelmatt Trail sono i trofei del 2017, a livello internazionale sale sul gradino più alto del podio in Francia al Trail du Gypaete e chiude ottavo al Madeira Island UltraTrail. Il 2018 è contraddistinto dalle vittorie in due ultra italiane, I Villaggi di Pietra e la gara di casa, l’Ultra Trail del Lago d’Orta, mentre a livello internazionale ottiene un decimo posto alla Marathon du Mont Blanc. L’anno successivo altri piazzamenti internazionali, decimo in Svizzera all’Eiger Ultratrail e undicesimo in Francia alla TDS. In questa stagione ha già centrato il bersaglio all’Ecotrail Florence e ha conquistato il settimo posto al Campionato Italiano.