transizione corsa

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: blackmagic

Rispondi
marbo87
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/04/2021, 23:03

transizione corsa

Messaggio da marbo87 »

ciao a tutti, per anni ho corso con l'appoggio di tallone (piede a martello). nel tempo aumentando i chilometri ho iniziato ad avere dolori al tendine d'achille quindi ho deciso di curare la mia tecnica di corsa e da 3 settimane faccio delle uscite in pianura di un'oretta in cui cerco di lavorare su postura, ritmo e di conseguenza vedo che il piede poggia nel punto giusto (sotto di me e non davanti a me) e percepisco l'appoggio di avampiede e poi tallone invece della rullata che facevo prima. il dolore al tendine d'achille è sparito, anche le ginocchia stanno molto bene, però ogni tanto noto un fastidio dopo aver corso sotto il malleolo interno, se premo il fastidio è più forte. ho letto in giro che a volte può essere collegato a una pronazione? potrebbe starci un po di fastidio visto il periodo di transizione? se avete qualche consiglio sono tutto orecchi. grazie mille a tutti
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2907
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: transizione corsa

Messaggio da mircuz »

Dare consigli sulla tecnica di corsa è sempre molto difficile perché è una cosa a volte soggettiva. Sembrerebbe, il tuo problema al malleolo, un problema legato alle scarpe, oltre alla corretta modalità di corsa. Bisognerebbe che qualcuno di esperto analizzasse la tua postura per vedere appunto, se c'è un problema di eccessiva pronazione, ed in questo caso consigliarti un paio di scarpe adatte. Attento a non correre mettendo i piedi sulla stessa linea uno davanti all'altro, altrimenti crei un angolo piede/caviglia che potrebbe causarti problemi come questi.
ciao
Avatar utente
seacat
Messaggi: 351
Iscritto il: 02/02/2014, 12:32
Località: Bari e Gela
Contatta:

Re: transizione corsa

Messaggio da seacat »

marbo87 ha scritto:ciao a tutti, per anni ho corso con l'appoggio di tallone (piede a martello). nel tempo aumentando i chilometri ho iniziato ad avere dolori al tendine d'achille quindi ho deciso di curare la mia tecnica di corsa e da 3 settimane faccio delle uscite in pianura di un'oretta in cui cerco di lavorare su postura, ritmo e di conseguenza vedo che il piede poggia nel punto giusto (sotto di me e non davanti a me) e percepisco l'appoggio di avampiede e poi tallone invece della rullata che facevo prima. il dolore al tendine d'achille è sparito, anche le ginocchia stanno molto bene, però ogni tanto noto un fastidio dopo aver corso sotto il malleolo interno, se premo il fastidio è più forte. ho letto in giro che a volte può essere collegato a una pronazione? potrebbe starci un po di fastidio visto il periodo di transizione? se avete qualche consiglio sono tutto orecchi. grazie mille a tutti
usi una scarpa alta o con intersuola molto cedevole?
marbo87
Messaggi: 2
Iscritto il: 27/04/2021, 23:03

Re: transizione corsa

Messaggio da marbo87 »

Ciao, allora corro con hoka mafate evo 2, credo abbia un drop 4. sto passando del tempo anche al parco dove faccio esercizi e un po di corsa scalzo sul prato e devo dire che a piedi nudi mi sembra di non avere problemi
Avatar utente
seacat
Messaggi: 351
Iscritto il: 02/02/2014, 12:32
Località: Bari e Gela
Contatta:

Re: transizione corsa

Messaggio da seacat »

marbo87 ha scritto:Ciao, allora corro con hoka mafate evo 2, credo abbia un drop 4. sto passando del tempo anche al parco dove faccio esercizi e un po di corsa scalzo sul prato e devo dire che a piedi nudi mi sembra di non avere problemi
non è da escludere che per l'eccessiva altezza dell'intersuola tu abbia una incontrollata rotazione della caviglia verso l'interno, che ti porta quel dolore; in alternativa non escluderei un piede ancora debole come forza, che quindi ti risponde con tali problemini
ernie
Messaggi: 2
Iscritto il: 29/04/2021, 8:20

Re: transizione corsa

Messaggio da ernie »

Ciao!

Probabilmente non è il tuo caso, ma io proverei anche a riposare qualche giorno e fare molto foam rolling su tutta la catena posteriore: giusto un mese fa ho cominciato ad avere un fastidio simile, l'ho "ignorato" ed ora son fermo con una doppia tendinite al tibiale posteriore (che è un vero fastidio da cui liberarsi!). Non voglio spaventarti, ma conviene essere cauti in questo caso.
Rispondi