Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: blackmagic

Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2965
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da mircuz »

Ciao,
che tipo di runner siete? Di quelli che in allenamento ripetono sempre lo stesso percorso, o quelli sempre in giro in cerca di novità? Credo che la maggior parte delle persone cerchino di variare percorso, magari hanno 4 o 5 giri tipo da alternare, ma a volte vi sono proprio quelli maniacali che si sparano lo stesso identico giro tutti i giorni, oppure, al contrario, quelli che se non fanno un percorso diverso ogni volta si annoiano a morte! Voi a quale categoria appartenete?
belladitheboss
Messaggi: 21
Iscritto il: 09/05/2020, 10:53

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da belladitheboss »

dipende da tante cose, sia da come mi sento, sia da quanto tempo ho, sia da che allenamento devo fare (e da che gara sto preparando)
io sono solito per esempio effettuare le ripetute (in caso di preparazioni specifiche per trail o per campestri) su circuito sterrato, mi è capitato di fare 3x6000 su circuito sterrato da circa 1 km (con una salita e una discesa ogni giro) così come mi è capitato di fare 3x8000 su circuito collinare di 8 km con più salite e discese
se ho poco tempo abitando vicino ad una sola collina (la collina di san colombano al lambro) spesso vado a correre lì, e bene o male anche variando il percorso si passa più o meno negli stessi punti, ma vario cercando a volte di passare per lo più su single track e altre volte per lo più su carraie in base a che tipo di allenamento voglio fare
quando ho più tempo e voglio semplicemente fare dei fondi lenti più o meno lunghi invece giro un po' tutto l'appennino piacentino variando molto
Avatar utente
gogo
Messaggi: 935
Iscritto il: 13/02/2013, 14:16
Località: Parabiago (MI)

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da gogo »

Apro le danze:
in settimana col poco tempo a disposizione e la lontananza da percorsi collinari o "montani" vado quasi sempre nello stesso parco; dovendo fare lavori di qualità su cambi di ritmo o velocità, mi interesso poco di fare sempre lo stesso percorso: l'obiettivo è il ritmo, il tempo e...arrivare a casa in fretta ;) comunque non mi annoia o disturba la cosa.
Per l'uscita lunga domenicale guardo spesso con interesse percorsi nuovi o che conosco ma frequento poco ma poi alla fine finisco sempre a fare i sentieri del medesimo comprensorio, variando però l'itinerario o il senso di marcia.
Il motivo? un pò sempre quello (so a che ora esco e per che ora riuscirò ad essere a casa per il pranzo in famiglia e non devo quindi cimentarmi in posti nuovi affrontando itinerari che non conosco nè per tipologia nè per lunghezza), un pò perchè comunque tendo sempre a variare e/o provare senrtieri nuovi che portino alla fine nel solito posto ma soprattutto vado sempre negli stessi luoghi perchè mi piacciono, mi divertono; sparire per 3-4h nei boschi, da solo, mi riempie di gioia e questo mi basta.
Mi tengo comunque 2-3 domeniche in estate per fare giri lunghi in posti nuovi.
Certo se abitassi in una zona che offre itinerari diversi a portata di mano, sarebbe tutta un'altra faccenda. ;)
Avatar utente
grigua
Messaggi: 267
Iscritto il: 02/10/2014, 10:32
Località: Genova

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da grigua »

Normalmente mi alleno sugli stessi percorsi durante la settimana. Fortunatamente posso un po' variare , dove abito ho la possibilità di avere qualche alternativa a pochi passi da casa.
Avere gli stessi percorsi ha i suoi aspetti positivi: hai i punti di riferimento per i tempi e conoscendo bene i tracciati sai gestire bene la corsa.
Se poi riesco, nel fine settimana, allora cerco nuovi percorsi, ma devo avere del tempo perchè vorrei che fossero dei medio/lunghi, per conoscere e godermi nuovi posti.
Avatar utente
El_Gae
Messaggi: 918
Iscritto il: 27/08/2014, 14:35

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da El_Gae »

Mi piace variare percorso, in linea di principio, anche se quando ho poco tempo ho i miei "standard" in cui rifugiarmi per evitare di fare tardi agli appuntamenti successivi.
Ricordo che quando ho cominciato a correre, ormai una decina di anni fa, per quasi un anno non ho fatto lo stesso giro: mi ero da poco traferito e usavo la corsa come scoperta del territorio.
Avatar utente
Boborosso
Messaggi: 147
Iscritto il: 17/01/2020, 15:12

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da Boborosso »

Divido i percorsi in varie tipologie:
- campo di sfogo, dove il paesaggio non importa, devo correre e fare km o fare ripetute. Di solito faccio sempre le stesse strade/sentieri. Ritmi vari.
- percorso di trail-verifica, prendo la macchina per arrivarci, so qual'è l'itinerario, so qual'è il dislivello, so quanti km ci sono e vedo come sto andando. Ritmo gara
- percorso ognitantovadoafan.uloanchio. Guardo un itinerario sulle mappe 2 gg prima, prendo la macchina la mattina presto o la sera dopolavoro, arrivo in zona montagne, parto, mi perdo e non seguo l'itinerario programmato perché oggi non deve rompermiilcaxconessuno. Ritmo botolone
- corsetta con gli amici, vado dove mi porta il cuore e la birra.

Quando carico molto il primo è prevalente, quando carico le batterie al cervello punto al 3° e al 4°.
cianix
Messaggi: 1194
Iscritto il: 30/09/2013, 21:29
Località: ridente

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da cianix »

Vale anche se non è allenamento? :lol: Mi spiego: ormai corro solo per piacere, perché mi fa star bene stare nella natura e soprattutto in montagna. Praticamente il 99% delle mie uscite si svolge in montagna, avendo la fortuna di abitare ai piedi delle Prealpi. La noia è l'ultimo pensiero anche perché a seconda della stagione posso variare percorso, quota massima raggiunta, versante, lunghezza. Le ripetute sono un lontano ricordo, mi piace di più partire in relax e cercare di apprezzare la bellezza del percorso. Dopodiché ho anch'io i miei test che mi danno la misura di quanto perdo in termini cronometrici ogni anno rispetto ai tempi migliori, ma alla mia età non è che si possa pretendere il contrario! :lol:
Alla fine le mie uscite si possono dividere in due gruppi: quelle che ripeto in base alla stagione (ci sono percorsi che alterno ma a fine stagione li avrò ripetuti una decina di volte ciascuno, monte Cuarnan x esempio in primavera), poi ci sono i "grandi" e anche piccoli giri dolomitici estivi, e in questo caso cerco di trovare sempre combinazioni diverse. Gare non ne faccio più, tranne qualcosina in Slovenia.
Avatar utente
mircuz
Messaggi: 2965
Iscritto il: 26/01/2015, 16:15

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da mircuz »

Cianix, certo che vale ;)
Vedo che qua siamo tutti abbastanza equilibrati e, pur tenendo conto che il tempo a disposizione per allenarsi è spesso tirato, si cerca di variare abbastanza i percorsi, a seconda degli obbiettivi cronometrici o della bellezza del paesaggio, in base anche alla stagione ecc.
Invece conosco alcuni runner che spesso si allenano anche tutti i giorni, ma che fanno sempre lo stesso percorso, con poche varianti. Potrebbe essere considerata quasi una sorta di tara mentale, di mania, di ossessione, ma invece ho verificato che è al contrario una ricerca di serenità mentale, per cui ci si mette sul percorso senza doversi preoccupare di niente e si corre serenamente seguendo i propri pensieri. Insomma, in questi casi è quasi una corsa come cura per la mente. Molte ragazze, ugualmente, fanno spesso lo stesso percorso, ma qui si tratta spesso di una ricerca di sicurezza, per cui si cerca di percorrere strade frequentate e non pericolose. Purtroppo in alcuni ambiti ci sono anche queste problematiche.
Anche chi per forza deve sempre cercare percorsi nuovi è un po' disturbato, comunque :lol: . Nel mio caso, alla fine l'importante è la corsa, e se si svolge in bei posti bene, ma altrimenti vado a correre ugualmente!
belladitheboss
Messaggi: 21
Iscritto il: 09/05/2020, 10:53

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da belladitheboss »

come dice mircuz io quando per questioni di tempo/comodità devo correre nei dintorni di casa scelgo nel 90% dei casi di andare a correre in una determinata zona attorno al paese, allungando o accorciando il giro in base ai km che voglio/ho deciso di fare, sebbene ho praticamente 4 direzioni diverse in cui potrei andare e nelle quali comunque conosco dei bei percorsi su ciclabili o su strade agricole sterrate, anzi mi sono accorto che di queste 4 due praticamente non le percorro mai (in due anni e mezzo ci sarò andato 3/4 volte ciascuna, pur correndo quasi tutti i giorni), una la percorro in pratica una volta la settimana in media, e la quarta tutte le altre volte
il motivo è abbastanza semplice: conosco ormai molto bene le varie strade che ci sono in quella direzione quindi so già che se devo fare 10 piuttosto che 12 piuttosto che 15 km dovrò svoltare al tal bivio, eccetera; in pratica esco di casa e posso pensare semplicemente a correre senza preoccuparmi di arrivare vicino a casa e dover pensare come allungare il giro in qualche modo, alla fine facendo così mi ritrovo semplicemente in uno stato di flow nel quale mi sento molto a mio agio a correre
Avatar utente
Corry
Messaggi: 1587
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Re: Allenamenti: percorso fisso o nuovo ogni volta?

Messaggio da Corry »

In settimana, lavorando su appuntamento, mi tengo le pause pranzo "allungate" il martedì e il giovedì e vado sulla collina del Baradello sopra Como partendo dal mio ufficio. Sempre lo stesso percorso ma ogni tanto cerco di variare l'allenamento spingendo più in salita o in discesa o facendo cambi di ritmo. Mi fermo "in cima" per addominali e stretching e poi torno. Ho la fortuna di avere un bagno con doccia in ufficio.
Nei weekend ho dei percorsi medio/lunghi collinari che partono da casa, in stagione appena posso vado sulle montagne vicine dove ormai ho fatto quasi tutte le varianti. Ogni anno però cerco di inventarmi nuovi progetti per le uscite più lunghe, nuovi percorsi mai provati. Cerco di studiarli molto bene o di provare prima alcuni tratti perché sono sempre da solo e voglio ridurre al minimo rischi ed imprevisti.
Rispondi