Caldo

Preparazione, alimentazione, gestione gara

Moderatore: blackmagic

Avatar utente
gogo
Messaggi: 935
Iscritto il: 13/02/2013, 14:16
Località: Parabiago (MI)

Re: Caldo

Messaggio da gogo »

mircuz ha scritto: 16/05/2022, 8:30 Rispolvero questo argomento, visto che da un giorno all'altro siamo passati da una timida primavera al caldone afoso!
Secondo voi la sopportazione delle alte temperature si allena? Adesso non dico di andare a correre apposta nelle ore più calde con una giacca nera, ma, con tutte le prudenze del caso, affrontare il caldo proprio per creare un adattamento del corpo? E magari è anche una questione mentale? Nel senso che si possono adottare delle strategie psicologiche per essere più resilienti nei lunghi allenamenti o nelle gare particolarmente calde?

Se negli anni mi sono reso conto di quanto sia cambiata nella vita quotidiana (grazie allo sport) la mia sopportazione e l'adattamento alle basse temperature, non posso certo dire il contrario; dai 15 gradi in su mentre corro indosso solo pantaloncini e quintalate di vaselina ma alle temperature di questi giorni io non mi abituerò mai: ho provato più volte ad allenarmi in grecia, calabria, puglia e liguria tra le 10 e le 13 (anche per ragioni logistico/familiari) ma non ho mai avvertito grossi benefici, nemmeno sul lungo periodo, se non che ogni anno che passa sudo sempre di più e odio sempre più l'afa padana.
Avatar utente
AndreaPD
Messaggi: 815
Iscritto il: 21/04/2015, 13:08

Re: Caldo

Messaggio da AndreaPD »

gogo ha scritto: 16/05/2022, 14:23
Se negli anni mi sono reso conto di quanto sia cambiata nella vita quotidiana (grazie allo sport) la mia sopportazione e l'adattamento alle basse temperature, non posso certo dire il contrario; dai 15 gradi in su mentre corro indosso solo pantaloncini e quintalate di vaselina ma alle temperature di questi giorni io non mi abituerò mai: ho provato più volte ad allenarmi in grecia, calabria, puglia e liguria tra le 10 e le 13 (anche per ragioni logistico/familiari) ma non ho mai avvertito grossi benefici, nemmeno sul lungo periodo, se non che ogni anno che passa sudo sempre di più e odio sempre più l'afa padana.
Quoto al 100%, odio il caldo padano, e non mi ci abituo mai, mi passa solo la voglia di fare qualsiasi cosa (anche correre.....)!
Avatar utente
seacat
Messaggi: 357
Iscritto il: 02/02/2014, 12:32
Località: Bari e Gela
Contatta:

Re: Caldo

Messaggio da seacat »

gogo ha scritto: 16/05/2022, 14:23
mircuz ha scritto: 16/05/2022, 8:30 Rispolvero questo argomento, visto che da un giorno all'altro siamo passati da una timida primavera al caldone afoso!
Secondo voi la sopportazione delle alte temperature si allena? Adesso non dico di andare a correre apposta nelle ore più calde con una giacca nera, ma, con tutte le prudenze del caso, affrontare il caldo proprio per creare un adattamento del corpo? E magari è anche una questione mentale? Nel senso che si possono adottare delle strategie psicologiche per essere più resilienti nei lunghi allenamenti o nelle gare particolarmente calde?

Se negli anni mi sono reso conto di quanto sia cambiata nella vita quotidiana (grazie allo sport) la mia sopportazione e l'adattamento alle basse temperature, non posso certo dire il contrario; dai 15 gradi in su mentre corro indosso solo pantaloncini e quintalate di vaselina ma alle temperature di questi giorni io non mi abituerò mai: ho provato più volte ad allenarmi in grecia, calabria, puglia e liguria tra le 10 e le 13 (anche per ragioni logistico/familiari) ma non ho mai avvertito grossi benefici, nemmeno sul lungo periodo, se non che ogni anno che passa sudo sempre di più e odio sempre più l'afa padana.
deve essere molto soggettivo: io nel giro di 15 giorni riesco ad adattarmi al caldo. Ovviamente la prestazione ne risente, devo portarmi acqua anche per banali uscite di 90 minuti, però non ho grossi problemi. è vero che continuo a uscire la mattina alle 6, ma dalle mie parti a breve passeremo i 24 25 anche a quell'ora. Poi, come al solito, complice qualche lungo nei weekend (e ogni tanto il ciclismo, che ti tiene più ore in giro) una vera sessione di allenamento con il caldo che picchia la faccio, almeno ogni 15 gg.
Devo dire che nel mio caso, da sempre usando le gare come parametro, vado mediamente meglio con climi caldi, nel senso che lo sopporto meglio di altri atleti.
Scoppiato65
Messaggi: 34
Iscritto il: 19/04/2020, 18:39

Re: Caldo

Messaggio da Scoppiato65 »

Dico la mia : io vado piano sia col caldo che col freddo 😂 anche se col fresco/freddo sento di andare meglio. Penso però che vada considerato il fatto che nei mesi caldi si è più propensi ad uscire la sera x svago con famiglia/amici e questo comporta una perdita di ore di sonno che alla lunga influiscono sull'allenamento.
Avatar utente
Boborosso
Messaggi: 147
Iscritto il: 17/01/2020, 15:12

Re: Caldo

Messaggio da Boborosso »

Ho paura che la domanda di Mircuz fosse diversa
mircuz ha scritto: 16/05/2022, 8:30 Secondo voi la sopportazione delle alte temperature si allena?
Sono sicuro che variazioni di temperatura improvvise creino problemi e non siano facilmente allenabili.

Il weekend scorso ha avuto un picco di caldo improponibile, purtroppo gli unici consigli dell'ultimo minuto sono gli stessi che puoi vedere su Studio Aperto: beviamo molta acqua, e (noi anziani) non dovremmo uscire nelle ore più calde :lol:

Una preparazione programmata la si può fare solo se si prevede uno sbalzo per casi particolari: se uno deve fare la marathon des Sables e si allena all'esterno nelle giornate invernali alle nostre latitudini parte comunque in svantaggio (vero @Farco?). Quindi ci si preparerà di conseguenza.
Questo tipo di "allenamento" ho paura che lo si perda molto facilmente.

Personalmente mi sono allenato per fare la corsa della Bora al freddo, l'allenamento alla fine ha dato i suoi frutti, ciò nonostante ho avuto freddo per altri 2 mesi dopo la gara...
Avatar utente
seacat
Messaggi: 357
Iscritto il: 02/02/2014, 12:32
Località: Bari e Gela
Contatta:

Re: Caldo

Messaggio da seacat »

ragazzi, dalle mie parti c'è il campione italiano master sm65 sugli 800 metri (ci mangia tutti come passo), che credo si stia acclimatando al caldo siculo (che è minore del caldo nordico e più sopportabile, invero), correndo a mezzogiorno vestito di nero a maniche lunghe.
Le temperature sono tra 22° e 25° C.
è ancora vivo.
:DDDD
belladitheboss
Messaggi: 21
Iscritto il: 09/05/2020, 10:53

Re: Caldo

Messaggio da belladitheboss »

Boborosso ha scritto: 18/05/2022, 13:33 Ho paura che la domanda di Mircuz fosse diversa
mircuz ha scritto: 16/05/2022, 8:30 Secondo voi la sopportazione delle alte temperature si allena?
Sono sicuro che variazioni di temperatura improvvise creino problemi e non siano facilmente allenabili.
allenarsi vuol dire dare al corpo stimoli affinchè lui in risposta dia un adattamento, alcune caratteristiche richiedono poco tempo altre molto, ma anche la sopportazione del caldo, cioè creare quelle modifiche del nostro corpo che ci consentano determinate prestazioni anche con temperature più alte, è fattibile
tutto sta nel capire quanto tempo serve e a quale risultato si può/vuole giungere, perchè magari alcuni soggetti non fanno in tempo ad esempio da maggio a settembre ad arrivare ad un adattamento che li porti a correre una maratona negli stessi tempi in cui la corrono in dicembre
del resto vi sarà una parte di adattamento delle grandezze fisiologiche ed una parte di adattamento psicologico e non è detto che tutti i soggetti riescano a fare entrambi
sicuramente un cambio di temperatura improvviso non è allenabile, nel senso che gli adattamenti richiedono tempo, tuttalpiù ci saranno soggetti che sopportano meglio tale cambiamento psicologicamente e avvertendo meno fastidio caleranno meno la loro prestazione
Avatar utente
Corry
Messaggi: 1587
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Re: Caldo

Messaggio da Corry »

Io più che altro mi sono accorto che negli ultimi anni non sopporto più molto bene il freddo. Soprattutto in gara ai ristori, appena mi fermo se non mi copro subito e mangio rischio di stare male.
Avatar utente
Corry
Messaggi: 1587
Iscritto il: 05/06/2014, 16:36

Re: Caldo

Messaggio da Corry »

Non mi resta che la sveglia alle sei, anzi se riesco 5’30.
Il problema sono i lunghi, questo fine settimana avevo in programma un lunghissimo di una giornata intera ma credo non abbia senso, nemmeno in montagna.
Vedrò di fare due uscite medio/lunghe al mattino prestissimo.
simon_91
Messaggi: 167
Iscritto il: 05/04/2017, 9:06

Re: Caldo

Messaggio da simon_91 »

Anche io sono passato agli allenamenti mattutini...ma... più che allenamenti sono corsette.. di mattina non riesco a correre forte, faccio una fatica boia
che sia questione di abituarsi??
Rispondi